menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Suona la prima campanella per “A scuola ci vado da solo, anzi con gli amici”

Per preparare adeguatamente quest’iniziativa, il comune e il comitato Nessunisola hanno avviato un confronto con le famiglie, in collaborazione con i vigili urbani

Riparte, con l’inizio della scuola il 16 settembre, il progetto “A scuola ci vado da solo, anzi con gli amici” ideato dal CNR e promosso dal comitato Nessunisola con l’appoggio del comune di Sansepolcro e in collaborazione con l'istituto comprensivo.

Dopo la fase sperimentale di fine giugno, che ha visto un’ottima partecipazione, è ora il momento di avviare il rodaggio finale che porterà a consolidare il progetto che vuole di nuovo permettere ai bambini e alle bambine di Sansepolcro di vivere la città in autonomia e uscire di casa senza essere accompagnati per andare a scuola.

Uno scopo che già da solo varrebbe la pena, ma che, come evidenziato dall’esperienza pluridecennale del CNR, ha anche il merito, tra gli altri, di risvegliare il senso di comunità, diminuire il traffico nei dintorni delle scuole, e quindi l'inquinamento atmosferico, e far aumentare la percezione della sicurezza, perché le strade frequentate da bambini e bambine che si muovono a piedi diventano strade più sicure e piacevoli da percorrere.

Per preparare adeguatamente quest’iniziativa, il comune e il comitato Nessunisola hanno avviato un confronto con le famiglie, in collaborazione con i vigili urbani hanno studiato i percorsi per apportare le modifiche necessarie al miglioramento della viabilità e lavorato a un piano di comunicazione per sollecitare la partecipazione attiva di tutti i cittadini. Proprio in quest’ottica, è stata chiesto e ottenuto un ampio supporto dei commercianti che, in quanto operatori costantemente presenti sul territorio, diverranno veri e propri punti di riferimento per i bambini.

Grazie al supporto di Confcommercio, Confesercenti Valtiberina  e associazione commercianti del centro storico di Sansepolcro, i bambini potranno entrare nei “negozi amici” per chiedere di fare una telefonata, usare eventualmente il bagno (se presente), ripararsi temporaneamente in caso di maltempo o trovare assistenza in caso di qualche imprevisto nel percorso verso la scuola.

“A scuola ci vado da solo, anzi con gli amici” ha avuto un periodo sperimentale dal 27 maggio al 7 giugno e si avvia ad entrare a regime proprio con l’inizio del nuovo anno scolastico. In attesa che il comune disponga la segnaletica stradale necessaria alla messa in sicurezza dei percorsi, fino a fine settembre il comitato Nessunisola garantirà una “sorveglianza discreta” con alcuni dei propri membri che seguiranno da lontano i bambini nei due percorsi. Pronti poi a lasciarli andare da soli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento