SansepolcroNotizie

Fondi per l'ospedale della Valtiberina. Giunti: "Sarà davvero così?"

"Non ci si può più adagiare ma occorre lottare per riavere quello che ci è stato tolto da tempo"

L'intervento del consigliere comunale di Sansepolcro Tonino Giunti e del coordinamento Forza Italia in merito ai fondi destinati all'ospedale della Valtiberina.

"Ma saranno veri i 12 milioni che la sanità toscana ha promesso al sindaco Cornioli di investire per l'ospedale della Valtiberina? Sono stati scritti vari articoli sui media, sulle somme promesse dalla Regione Toscana per lavori che interesseranno il plesso ospedaliero di Sansepolcro.

In particolare si parlava di una ripartizione economica così fatta: otto milioni di euro per il consolidamento sismico strutturale, tre milioni per lavori per l'ospedale di comunità ed un milione per le attrezzature. Fermo restando che un milione per le attrezzature non è molto, considerando quelle che sono le attese per i nuovi reparti e la sistemazione degli attuali.

Il problema nasce per gli otto milioni stanziati per il consolidamento sismico, siamo preoccupati  per l'importo elevato e quindi per i tempi di completamento dei lavori, non vorremmo che l'ospedale per un certo periodo di tempo venisse chiuso e gli ammalati trasferiti chissà dove. Siamo preoccupati anche per il fatto che un altro direttore di reparto fra pochi mesi andrà in pensione, la dottoressa Nassi a Medicina. 

Quindi allo scopo abbiamo presentato un'interrogazione nello scorso consiglio comunale a Sansepolcro. La risposta dell'assessore Vannini è stata lapidaria : ancora è presto per sapere dell'investimento e quali sono le cifre, bisogna pazientare qualche mese.

Che dire, la sanità in Valtiberina continua ad avere problemi, uno dietro l'altro. Non ci si può più adagiare ma occorre lottare per riavere quello che ci è stato tolto da tempo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento