rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Sansepolcro Sansepolcro

La festa Avis a Sansepolcro: premio speciale a una donna per le sue 75 donazioni di sangue

Assegnate tutte le benemerenze da parte dell'associazione

Si è svolta domenica 28 novembre la festa del donatore nel corso della quale sono state consegnate le benemerenze ai donatori che hanno raggiunto un numero importante di donazioni nel corso dell’anno 2020. Nel dettaglio sono state premiate le donatrici e i donatori che hanno raggiunto le 16 donazioni con la medaglia d’argento, le 32 donazioni con la medaglia d’oro, le 50 donazioni con la speciale medaglia d’oro con fronde. Ad una donatrice è stata conferita la croce d’oro Avis, ovvero la più prestigiosa delle benemerenze per il raggiungimento di ben 75 donazioni. Un traguardo che pochi riescono a raggiungere. Per la prima volta e per iniziativa fortemente voluta dalla Presidente Silvia Nofri e condivisa dall’intero direttivo, sono state consegnate delle medaglie speciali per chi, sempre nel corso dell’anno 2020, ha iniziato il proprio percorso da donatore effettuando la prima donazione. Il 2020 è stato un anno particolare ed è sembrato giusto introdurre un riconoscimento speciale a chi non si è tirato indietro davanti all’iniziare un gesto di solidarietà unico. La serata è poi continuata con un momento di convivialità vissuto nel rispetto stringente delle normative anti Covid-19.

"Un ringraziamento particolare va all’amministrazione comunale di Sansepolcro presente nella persona dell’assessore Mario Menichella che, nel portare il saluto del sindaco e dell’intera amministrazione, ha colto nel segno lo spirito dell’iniziativa facilitato anche dal fatto che anche lui è un donatore di sangue. Era presente in mezzo a noi il Dr. Pietro Pantone in rappresentanza del sistema trasfusionale Toscana Sud Est, anche se per noi resta sempre il “nostro” dottore avendo operato al Centro Trasfusionale di Sansepolcro per molti anni lasciando un bel ricordo del suo operare. Un legame talmente stretto che durante la premiazione delle donatrici e dei donatori il Pantone ne ricordava, addirittura, il gruppo sagnuigno. Una nota di colore scherzosa che però mostra quanto sia radicata la collaborazione istituzionale tra l’Avis Sansepolcro e le istituzioni sanitarie. La presidente ha ringraziato per l’operato le operatrici del Centro Trasfusionale la cui sensibilità e professionalità “è nota anche al di la dei confini regionali”. Un grazie particolare a chi ha reso possibile la realizzazione della festa, Protezione Civile di Sansepolcro, Proloco Graniano, Oratorio del Sacro Cuore, Macelleria Betti, Cisco & Friends e tutti i volontari AVIS che hanno aiutato ad allestire. Il grazie più sentito però va alle donatrici e ai donatori di Avis Sansepolcro che con la loro sensibilità fanno si che la nostra AVIS abbia dei numeri non solo importanti ma costantemente in crescita segnando un esempio per tutta la Toscana. Ricordiamo ai donatori che non hanno potuto essere presenti domenica che è possibile ritirare la propria beneremenza e il diploma in sede in orario di apertura ovvero dal lunedì al venerdì dalle ore 17:00 alle ore 19:00."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La festa Avis a Sansepolcro: premio speciale a una donna per le sue 75 donazioni di sangue

ArezzoNotizie è in caricamento