Giovedì, 24 Giugno 2021
Sansepolcro

Dopo otto anni è stata dissequestrata la diga di Montedoglio

Scatta ora l'ordine di servizio alla ditta Impregilo Salini. 6,5 milioni per smaltire i conci rovinati e ripristinare quelli nuovi

Venerdì scorso, 30 novembre, sono stati tolti dai carabinieri forestali i sigilli all'area sequestrata della diga di Montedoglio. Il crollo avvenne otto anni fa, nella sciagurata notte del 29 dicembre 2010, quando il concio numero 4 si sfaldò, la diga si aprì e l'acqua straripò, inondando le campagne circostanti e creando numerosi danni.

Adesso i tempi sono maturi per la ricostruzione. Sono stati stanziati circa 6,5 milioni di euro per la ricostruzione della struttura. Non solo, il finanziamento servirà anche allo smaltimento delle parti rimaste rovinate.

L'Ente Acque Umbro Toscano (Eaut) adesso si attiverà con un ordine di servizio nei confronti della ditta Impregilo Salini che avrà un mese per rispondere di sì, altrimenti la ricostruzione dovrà essere eseguita a seguito di un nuovo bando. E i tempi si allungheranno inevitabilmente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo otto anni è stata dissequestrata la diga di Montedoglio

ArezzoNotizie è in caricamento