Mercoledì, 28 Luglio 2021
Sansepolcro

Degrado urbano. Il grido d'allarme di Forza Italia Sansepolcro: "Quando si porrà rimedio?"

E' il coordinamento biturgense di Forza Italia Sansepolcro ad intervenire e porre l'accento su situazione di degrado urbano che, a detta dei rappresentanti del partito, sarebbero diventate insostenibili. "Se l’amministrazione pubblica sbandiera i...

forza_italia 2

E' il coordinamento biturgense di Forza Italia Sansepolcro ad intervenire e porre l'accento su situazione di degrado urbano che, a detta dei rappresentanti del partito, sarebbero diventate insostenibili.

"Se l'amministrazione pubblica sbandiera i risultati legati ad un turismo (essenzialmente "mordi e fuggi") che cresce, proporzionalmente a questo aumenta anche il degrado ambientale della nostra città( scritte sui muri, liquami lasciate da persone incivili, erbaccie, ecc.ecc.) che impattano in maniera significativa all'occhio dei cittadini e dei visitatori. Ci preoccupa anche l'andazzo degli anni scorsi preso nei fine settimana estivi nel centro storico.

Una delle conseguenze più evidenti di questo decadimento è il comportamento degli automobilisti che quotidianamente si muovono nella città. Non vogliamo parlare dello spinoso problema legato alla rotatoria della E45 bensì delle soste selvagge che ogni giorno si verificano in determinate zone della città, rendendo più difficoltoso lo smaltimento del traffico e recando serie difficoltà ai residenti di determinate zone. Soste non autorizzate sui posti riservati ai portatori di handicap con le quattro frecce accese come se quest'ultime fossero una giustificazione plausibile.

Parcheggi sulle zebrature e le strisce pedonali in concomitanza di farmacie, bar o negozi. Soste sui marciapiedi ostruendo gli accessi alle abitazioni, per non parlare del mancato rispetto dei limiti di velocità che solo per puro caso non hanno generato qualche disgrazia. Inoltre l'assenza di un regolamento per il carico e scarico di merci nel centro storico, ha trasformato il "Corso" da zona pedonale a strada nazionale. Addirittura, se proprio vogliamo andare in profondità, ci sarebbe da rimuovere decine di macchine per le strade del centro storico in occasione della pulizia settimanale da parte delle macchine operatrici. La colpa di tutto cio? Non certo della Polizia Municipale che è sempre più oberata da incombenze di natura amministrativa, legate ai nuovi regolamenti comunali.

Tutti elementi che impediscono un costante controllo delle zone più a rischio creando, di conseguenza, una sorta di "tacita autorizzazione" all'automobilista a non rispettare il codice della strada. E' risaputo che il vivere in ambienti degradati porta a comportamenti incivili. Quindi deve essere ripristinato il buon vivere civile e vanno eliminati tutti gli elementi di degrado della città. Questo spetta all'amministrazione Comunale, che durante la campagna elettorale aveva fatto di ciò uno dei cavalli di battaglia. Inoltre dovrà essere fatto quanto prima un serio piano del traffico regolamentando l' ingresso e l'uscita dal centro storico.

Abbiamo bisogno di un'amministrazione più efficiente per il vivere dei cittadini, e per aumentare il periodo di permanenza dei turisti a Sansepolcro. Le conseguenze altrimenti saranno sia la morte del Centro storico e sia la fuga dei turisti. Il passa parola è molto pericoloso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado urbano. Il grido d'allarme di Forza Italia Sansepolcro: "Quando si porrà rimedio?"

ArezzoNotizie è in caricamento