Sansepolcro

"Il Governo approfondisca la vicenda di Cose di Lana", interrogazione della Lega a Di Maio

E' necessario approfondire la vicenda dell'azienda "Cose di lana" di Sansepolcro per valutare ogni iniziativa che possa garantire la continuità della produzione di maglieria di qualità e tutelare così i livelli occupazionali".

Lo sollecita la deputata toscana della Lega, Donatella Legnaioli, in un'interrogazione al ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Luigi Di Maio.

"È in ballo il destino di 82 dipendenti, che -sottolinea Legnaioli in una interrogazione- rischiano di finire per strada assieme alle loro rispettive famiglie. Pesanti ripercussioni potrebbero interessare anche gruppi di artigiani che lavorano per l'azienda Supermaglia. Oltre per i clienti che non vedranno recapitarsi la merce relativa alla Primavera-Estate 2019 già pronta per la spedizione e difficilmente sostituibile con altra merce. Sarebbe un epilogo disastroso non solo per il tessuto sociale, ma anche per quello produttivo vista la storica tradizione manifatturiera di questo territorio e il patrimonio industriale della Valtiberina".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Il Governo approfondisca la vicenda di Cose di Lana", interrogazione della Lega a Di Maio

ArezzoNotizie è in caricamento