SansepolcroNotizie

Movimento Cinque Stelle: "Bocciata la nostra mozione sulla Casa della Salute"

Il Movimento Cinque Stelle fa il resoconto del consiglio comunale che si è tenuto a Sansepolcro

"Il consiglio comunale di mercoledì 30 settembre si è aperto con un dato politico molto importante, ovvero le dimissioni del vice sindaco e assessore all’urbanistica Luca Galli. Dimissioni presentate per motivi prettamente personali e lavorativi, ed infatti il nostro gruppo non ha esitato a fare i migliori auguri a Galli. Aspettiamo ora di sapere chi prenderà il suo posto, visto che i ruoli lasciati scoperti sono indubbiamente di primo piano. E, aggiungiamo, visto che per la maggioranza queste dimissioni non sono state una novità, sarebbe stato opportuno avere avuto questa informazione da subito. Ma, come abbiamo sempre detto, la maggioranza Cornioli non brilla certo per capacità organizzative e lungimiranza."

Il Movimento Cinque Stelle fa il resoconto del consiglio comunale che si è tenuto a Sansepolcro.

"È stata poi discussa e messa in votazione la nostra mozione, con la quale abbiamo sottolineato tutte le criticità presenti nella Casa della Salute di Sansepolcro, che si sono rivelate in maniera ancora più forte durante il periodo dell’emergenza sanitaria. Spazi inadeguati, mancati servizi, l’ubicazione al centro commerciale, che ricordiamo secondo la direzione generale della Asl doveva essere solo provvisoria, si sta rivelando sempre più inopportuna, dando forza a quanto chiediamo ormai da due anni: ovvero di prendere in considerazione e adoperarsi per rendere possibile lo spostamento della casa della Salute nei locali di proprietà dell’azienda sanitaria, ovvero ospedale e distretto sanitario. Cosa che porterebbe anche a una riqualificazione e valorizzazione degli stessi: e pensiamo che non ci sia bisogno sottolineare quanto, soprattutto adesso, sia importante puntare al massimo sulla sanità pubblica."

"La nostra mozione è stata bocciata dalla maggioranza, votata a favore dal PD, mentre si sono astenuti Lega e Forza Italia (anche a ragione, visto che in questi anni non hanno mai aperto bocca sull’argomento). Le motivazioni per la bocciatura enunciate dal sindaco Cornioli? Le solite che sentiamo ripetere ormai da anni: all’Ospedale e al Distretto sanitario non ci sarebbe spazio, e l’Amministrazione comunale non ha voce in capitolo su questo. Ovviamente, nessuno della maggioranza ha negato che la Casa della salute attuale presenti delle criticità: ma insomma, a detta del Cornioli, nessuno può farci niente, se non stare a guardare cosa accade con rassegnazione."

"E chiediamo noi: è questa la risposta da dare ai tanti cittadini, che si lamentano per i mancati servizi? Il Sindaco non è forse anche il primo responsabile della salute dei cittadini della sua comunità? Possibile che una maggioranza non si senta in dovere di dare un indirizzo politico a questioni di primaria importanza come questa, e preferisca rimanere da una parte e subire passivamente le scelte di altri soggetti? Ovviamente, da parte nostra, continueremo a seguire la vicenda e a fare tutto quello che possiamo nell’ottica che i nostri concittadini possano contare su una Casa della salute degna di questo nome."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento