Martedì, 15 Giugno 2021
Sansepolcro E45

"Bocciata la commissione d'inchiesta sulla E45", la rabbia del comitato E45 punto 2

La maggioranza gialloverde - sostengono Gianluca Cirignoni e Walter Canicchi - ha deciso la bocciatura della commissione d’inchiesta parlamentare in quanto si tratterebbe di una questione locale e non come invece riteniamo noi di un problema nazionale"

“Informiamo che dagli uffici del gruppo Lega alla Camera dei Deputati abbiamo ricevuto la notizia della bocciatura della nostra proposta (di cui si era fatto carico l’onorevole Riccardo Augusto Marchetti) di istituire una commissione d’inchiesta sul tratto toscano della E45, chilometri in cui si concentrano da almeno 30 anni cantieri infiniti e abbandonati, viadotti pericolanti, inchieste della magistratura ed esposti in Procura di cittadini e comitati tra i quali il nostro". Così il comitato E45 punto 2 annuncia la bocciatura della richiesta che avevano avanzato, con la speranza che venisse istituita una commissione parlamentare che permettesse di fare luce su quanto avvenuto sulla superstrada. 

"La maggioranza gialloverde o pentaleghista - sostengono Gianluca Cirignoni e Walter Canicchi - ha deciso la bocciatura della commissione d’inchiesta parlamentare in quanto si tratterebbe di una questione locale e non come invece riteniamo noi di un problema nazionale . Riteniamo questa decisione un vero e proprio schiaffo in faccia ai nostri territori e a tutti gli italiani da parte di una maggioranza e di un Governo che per il tramite del ministro Toninelli e del sottosegretario Morrone ha fatto solo promesse elettorali, ma in realtà non ha fatto nulla ne per risolvere il problema dei viadotti pericolanti, ne per sistemare la vecchia Tiberina 3Bis; ne per fare luce e chiarezza su una gestione dell’importante arteria da parte di Anas.

Lunedì 26 agosto, abbiamo fatto un sopralluogo ai viadotti Puleto e Tevere 4 e lungo la vecchia strada statale Tiberina 3Bis: abbiamo constato che non ci sono lavori in corso, mentre il flusso di traffico pesante è tornato ai livelli normali e abbiamo addirittura incrociato un trasporto eccezionale che transitava sui viadotti. Ci chiediamo se i passeggeri e i camionisti siano stati informati delle disastrate condizioni delle solette su cui sono agganciati i guard-rail dei viadotti. Questa vergogna nazionale tale rimane, anche se politica e istituzioni fanno finta di non vedere così come rimangono i rischi per l’incolumità degli utenti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bocciata la commissione d'inchiesta sulla E45", la rabbia del comitato E45 punto 2

ArezzoNotizie è in caricamento