Sansepolcro Sansepolcro

Banda degli alcolici colpisce due volte lo stesso supermercato: smascherata dalla Polizia

Tre uomini sono stati denuncaiti: avevano rubato superalcolici di pregio e vini blasonati

Due colpi a distanza di una settimana l'uno dall'altro. Nel mirino sempre il solito supermercato. Ma per una banda di ladri le scorribande si sono concluse presto e in tre sono individuati e denunciati (con richiesta di misura cautelare in carcere) dagli agenti dell'ufficio Anticrimine del commissariato di Polizia di Sansepolcro.

La denuncia è scattata lo scorso 21 luglio a carico di tre cittadini albanesi: B.E. di anni 23, Z.E. di anni 30 e L.A. di anni 46,  pluripregiudicati per reati contro il patrimonio e specializzati nei furti con destrezza all’interno di supermercati.

Il bottino era sempre lo stesso: vini e superalcolici di pregio. I poliziotti del Commissariato di Sansepolcro erano stati chiamati in seguito ai due episodi avvenuti all'interno di un market biturgense. Gli investigatori hanno subito capito che a muoversi era una banda: stesse persone e stesso modus operandi messo in atto ogni volta, documentato dai filmati dell’impianto di videosorveglianza. 

"Dopo avere individuato le auto con le quali i malviventi erano giunti sul posto, intestate a delle società di leasing e sublocate ad una società laziale - spiega la Questura di Arezzo -, i poliziotti biturgensi sono riusciti a risalire ai reali utilizzatori delle vetture. Inoltre, avvalendosi della collaborazione della Polizia Scientifica della Questura di Arezzo, hanno comparato i volti dei tre individui responsabili dei due furti con quelli di pregiudicati autori di furti del medesimo tipo". 

Dal controllo incrociato di questi dati sarebbe emersa la responsabilità dei tre albanesi componenti la banda, due dei quali già destinatari di provvedimenti di espulsione.

La banda, in occasione di entrambi i furti, aveva trafugato un consistente numero di bottiglie di superalcolici di pregio e di vini blasonati. Il modus operandi era semplice: dopo avere strappato i dispositivi antitaccheggio nascondevano la refurtiva sotto gli abiti indossati e uscivano dal supermercato. Il danno causato alla società che gestisce il supermercato è risultato pari a circa mille euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banda degli alcolici colpisce due volte lo stesso supermercato: smascherata dalla Polizia

ArezzoNotizie è in caricamento