Domenica, 19 Settembre 2021
Sansepolcro Sansepolcro

Abbandono selvaggio di rifiuti: responsabili beccati grazie a E-Killer

Nel periodo in cui notoriamente, a causa di un maggiore movimento delle persone, si riscontrano da sempre più abbandoni, l’amministrazione comunale continua un’energica azione di controllo del territorio

Hanno suscitato indignazione le immagini di abbandoni di rifiuti pubblicate da alcuni cittadini sui social. Foto che nella settimana di Ferragosto ritraevano scene di degrado in alcune postazioni dei cassonetti a Sansepolcro.

“Di certo non fa piacere constatare che nonostante le campagne di sensibilizzazione – afferma l’assessore ai beni comuni Gabriele Marconcini – alcuni continuino a tenere certi atteggiamenti; tuttavia questa volta, grazie alle foto-trappole E-killer, anziché assistere impotenti al fenomeno, siamo riusciti ad individuare i responsabili degli abbandoni. Come già fatto nelle scorse settimane le infrazioni rilevate saranno sanzionate dalla Polizia Municipale di Sansepolcro”.

Nel periodo in cui notoriamente, a causa di un maggiore movimento delle persone, si riscontrano da sempre più abbandoni, l’amministrazione comunale continua un’energica azione di controllo del territorio. “Le foto-trappole e-killer – prosegue l’assessore Marconcini – sono potenzialmente in grado di monitorare qualsiasi postazione o area in maniera assolutamente mimetica: questo permette di effettuare un’azione efficace in termini di lotta agli abbandoni. Come sempre, non ci fa piacere pubblicare certe immagini sui media, ma è bene che tutti sappiano che dopo aver subito questo problema per tanto tempo, oggi il Comune è in grado di tutelare tutti quei cittadini che hanno atteggiamenti virtuosi. Non se ne parla quasi mai, ma a Sansepolcro in questi anni la consapevolezza su come raccogliere e smaltire i rifiuti è aumentata sensibilmente: grazie a ciò, la raccolta differenziata ha infatti raggiunto il 50%. Cinque anni fa si partiva da una percentuale che, senza considerare gli effetti straordinari del 5 marzo 2015, si attestava su valori poco superiori al 30%”.

Tutto questo è stato possibile anche grazie ai tanti interventi messi in atto dall’amministrazione comunale tra i quali, oltre al controllo del territorio, ricordiamo: la realizzazione e l’inaugurazione della nuova isola ecologica, il progetto “Differenziare per Risparmiare”, le detrazioni sulla Tari per i cittadini virtuosi, la campagna di compostaggio domestico e i relativi sgravi, l’installazione degli eco-compattatori, l’introduzione dei cassonetti dell’organico, il riordino delle postazioni, l’attivazione del numero verde per il ritiro del verde e i progetti educativi specifici promossi nelle scuole cittadine.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbandono selvaggio di rifiuti: responsabili beccati grazie a E-Killer

ArezzoNotizie è in caricamento