Giovedì, 13 Maggio 2021
Sansepolcro

Notte folle di un 47enne: devasta un distributore automatico con la mazza e irrompe in un ristorante

E' accaduto la notte e la mattina del 25 aprile: identificato e denunciato dai Carabinieri è stato poi affidato alle cure del 118 visti i suoi problemi di salute mentale e lo stato di alterazione in cui si trovava

Immagine di repertorio

Folle notte per un 47enne aretino che tra Arezzo, Sansepolcro e Anghiari ha prima distrutto un distributore automatico di alimenti e poi ha fatto irruzione in un ristorante dove ha rubato quello che gli è capitato a tiro per poi scappare.

E' ormai il 25 aprile quando la vicenda ha inizio. Sono circa le 4 di mattina quando l'uomo decide di prendere la macchina al padre con il quale convive, una Fiat 500. Da Arezzo si dirige a folle velocità verso Sansepolcro come confermano le telecamere di videosorveglianza.

L’uomo è conosciuto dalle forze dell'ordine perché ha già avuto in passato problemi con la legge ed è inoltre in cura presso il servizio di salute mentale.

Sono già passate le cinque di mattina quando si dirige presso un noto punto di ristoro di distributori automatici e li devasta con una mazza, infrangendone i vetri e asportandone il contenuto. La corsa non si ferma, alle 7 del mattino, raggiunge la località “La Scheggia” di Anghiari, dove frantuma la vetrina di un ristorante, e ruba delle bottiglie di vino al suo interno.

Lì poi abbandona la macchina e scappa. I Carabinieri del comando compagnia di Sansepolcro, già al lavoro dalla prima malefatta presso il punto ristoro ove stavano eseguendo gli accertamenti del caso, vengono attivati per il secondo episodio nel comune di Anghiari. Una seconda pattuglia, grazie al prezioso coordinamento della centrale operativa del Comando compagnia carabinieri di Arezzo, raggiunge il ristorante e rinviene il mezzo abbandonato. Partono le ricerche, che dopo poco portano a rintracciare l'uomo frastornato e in evidente stato confusionale, in località “Motina”, una frazione di Anghiari.

I militari essendo a conoscenza dei problemi di salute mentale del ragazzo e con i dovuti modi riescono a convincerlo nel farsi assistere da personale del 118, intervenuto sul posto. Scortato al nosocomio di Sansepolcro per le cure mediche di prima necessità e poi trasferito ad Arezzo presso il reparto di psichiatria, il 47enne dovrà rispondere dei reati di danneggiamento aggravato e furto aggravato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Notte folle di un 47enne: devasta un distributore automatico con la mazza e irrompe in un ristorante

ArezzoNotizie è in caricamento