rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Montevarchi Montevarchi

Non ci sarebbe legame tra vaccino e decesso: chiesta l'archiviazione per il caso di Montevarchi

Una donna di 49 anni aveva perso la vita lo scorso luglio nella sua abitazione di San Gusmé, nel Senese. Era originaria del Valdarno, dove si era sottoposta alla somministrazione nelle ore precedenti al malore. Secondo la procura non ci sono elementi per stabilire la correlazione

E' stata chiesta dalla Procura di Siena l'archiviazione per il caso della morte di Valentina Bencini, 49enne di origine valdarnese residente a San Gusmè (comune di Castelnuovo Berardenga in provincia di Siena) trovata senza vita lo scorso luglio. La donna nelle 24 ore precedenti si era sottopsta alla vaccinazione anti Covid con Moderna nell'hub vaccinale di Montevarchi.

Come riporta il Corriere di Siena, Valentina Magnini, pm titolare dell'inchiesta (fascicolo senza ipotesi di reato) ha deciso di non andare oltre, una volta analizzata la perizia medica del professor Marco Di Paolo, incaricato dalla Procura dell'accertamento.

La magistratura senese non avrebbe quindi ravvisato, come già trapelato, la certezza del legame tra la somministrazione del vaccino e il decesso della 49enne, avvenuto per arresto cardiaco a seguito di una trombosi. Si vedrà ora la decisione del giudice in merito alla richiesta di archiviazione e le eventuali mosse del legale che assiste i familiari della 49enne scomparsa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non ci sarebbe legame tra vaccino e decesso: chiesta l'archiviazione per il caso di Montevarchi

ArezzoNotizie è in caricamento