Martedì, 21 Settembre 2021
Montevarchi

Tavolo di lavoro a Montevarchi dopo l'appello di Confindustria agli amministratori

Un tavolo dopo l’appello lanciato da Confindustria agli amministratori del Valdarno. Con una risoluzione approvata dalla maggioranza nel consiglio comunale di Montevarchi, il sindaco Silvia Chiassai e la Giunta hanno risposto all’impegno preso...

chiassai-silvia-2

Un tavolo dopo l'appello lanciato da Confindustria agli amministratori del Valdarno. Con una risoluzione approvata dalla maggioranza nel consiglio comunale di Montevarchi, il sindaco Silvia Chiassai e la Giunta hanno risposto all'impegno preso convocando un tavolo di lavoro, esteso a tutte le associazioni di categoria del territorio, per il 25 maggio, alle ore 14, in Palazzo del Podestà.

"Ho sempre avuto attenzione e rispetto per chi produce ricchezza nel territorio portando avanti un grande lavoro e creando soprattutto lavoro, rischiando in prima persona - afferma il sindaco Chiassai - L'imprenditorialità e l'artigianalità fanno parte del dna del comprensorio montevarchino e valdarnese che deve essere sostenuto e, in un certo senso, tutelato.

Per questo motivo abbiamo ritenuto necessario convocare, prima possibile, un tavolo di confronto con le associazioni di categoria, raccogliendo l'impegno scaturito anche dal consiglio comunale e dalle istanze di Confindustria, per approfondire questioni che più interessano le imprese e le attività commerciali del territorio, misurando la fattibilità delle proposte, la competenza diretta in mano al Comune, le risorse che gli enti locali hanno a loro disposizione. Credo, dal mio insediamento alla guida del Comune di Montevarchi, di avere già dimostrato la volontà di agire concretamente, laddove sia stato possibile, in merito a richieste avanzate da cittadini e associazioni di categoria, in termini di viabilità e di accesso al centro storico, che venivano disattese da troppo tempo. Occorre restare con i piedi ben saldi per terra e con la testa proiettata in avanti nel cercare di trovare soluzioni adeguate alle esigenze e ai bisogni delle aziende. Sono convinta che dall'ascolto reciproco possa scaturire un beneficio anche nell'ottica di dare un aiuto effettivo alla competitività delle nostre imprese, tradizionalmente orientate all'export delle produzioni e costrette a misurarsi con la crescente aggressività dei mercati internazionali. Fino dalla campagna elettorale, abbiamo indicato l'importanza della realizzazione di uno "Spazio rete imprese" in cui aziende e imprenditori potessero sviluppare canali di approfondimento, di comunicazione e di ricerca, come risposta ai loro bisogni reali. Non ci siamo fermati all'enunciazione: abbiamo messo in atto un primo laboratorio attraverso l'incontro conoscitivo tra le imprese e l'Ambasciatore della Colombia, supportato dalla Camera di Commercio di Arezzo, che ha visto la partecipazione entusiasta delle maggiori aziende del Valdarno, come un' occasione per sviluppare eventuali rapporti di tipo commerciale. Del resto, come primo cittadino, credo molto nel rapporto tra pubblico e privato, nello scambio di informazioni e di competenze, dove un buon governo della città rappresenti uno strumento per favorire le condizioni migliori allo sviluppo delle sue imprese, perché ciò significa operare per l'occupazione e il benessere della comunità. Questo è lo spirito con il quale abbiamo convocato il tavolo di lavoro, tenendo in considerazione, purtroppo, che molte proposte vengono ripresentate da anni ai Comuni del Valdarno. Spero tuttavia che il Comune non sia più visto come un possibile ostacolo allo sviluppo delle imprese, ma possa rappresentare un fedele alleato per le nuove sfide del futuro"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tavolo di lavoro a Montevarchi dopo l'appello di Confindustria agli amministratori

ArezzoNotizie è in caricamento