MontevarchiNotizie

Grande spettacolo con il Motocross of Brands a Montevarchi

Nelle immagini, di Andrea Forloni, protagonisti e situazioni del week end crossistico di Montevarchi

Il lombardo Matteo Russi (KTM) nella 125, il trentino Luca Borz (Yamaha) nella MX2 ed il laziale Ramon Savioli (Husqvarna) sono i vincitori del primo round del Motocross of Brands, disputato a Montevarchi, sulla pista di Miravalle, ed organizzato dalla rivista specializzata Xoffroad con il Moto Club Brilli Peri. Nella classifica per le marche la KTM si è imposta nella ottavo di litro mentre la Husqvarna ha fatto doppietta, affermandosi nelle altre due categorie.

La manifestazione è stata favorita da condizioni meteo veramente eccezionali, con il sole che ha accompagnato anche la giornata di allenamenti di sabato ed ha regalato nelle ore centrali del week end temperature e luce primaverili. Anche il pubblico ha risposto con entusiasmo ed ha gremito le due tribune dell’impianto.

Ma al centro dell’attenzione è stato anche il Miravalle che, nella nuova configurazione, si è sottoposto  al primo test di livello nazionale. Ebbene, la prova è stata superata a pieni voti, come testimoniano il grado di spettacolarità espresso dalla gara, i giudizi dei piloti ma soprattutto quanto affermato dall’ex-campione Bader Manneh, già protagonista del mondiale motocross negli anni ‘90, statunitense trapiantato in Italia, ora titolare del team North West Motorsport. 

“Montevarchi è stata sempre una pista tecnica ed impegnativa – ha detto Manneh -, anche in questa nuova configurazione si conferma tale, richiedendo una guida “tosta”. E’ importante che i piloti si preparino sui terreni duri – ha proseguito l’ex-pilota – come quello del Miravalle, che impongono la massima attenzione, metro dopo metro: chi impara la tecnica di guida può poi andare forte dappertutto, chi si prepara solo sui terreni morbidi trova inevitabilmente difficoltà su altri tipi di fondo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...



E infatti una preparazione basata sulla tecnica – come quella che lo staff del Brilli Peri, coordinato dall’allievo Tecnico federale Fabio Franci, trasmette ai propri giovanissimi piloti – ha premiato Russi, appena quattordicenne, portacolori del team di Manneh, che si è imposto nella ottavo di litro precedendo Bosi (Yamaha) e Bindi (KTM). La 125 sembrava destinata ad essere terra di conquista per i piloti di casa ma, dopo una prima manche scintillante, gara 2 ne ha ridimensionate le ambizioni. Maggiori motivi per recriminare li ha il non ancora diciassettenne aretino Riccardo Tenti (Husqvarna – Bardahl) che ha vinto la manche di apertura ed era in lotta nella seconda per il successo finale. Purtroppo un duro colpo al fianco, del tutto casuale, lo ha fortemente rallentato, relegandolo ad un pur onorevole quarto posto assoluto.

Nella classifica finale figurano anche tre piloti del Moto Club Brilli Peri: il quattordicenne fiorentino Andrea Cipriani (KTM), molto positivo alla prima gara nazionale con la 125, ottavo assoluto; il quindicenne montevarchino Filippo Falsetti (KTM), decimo , con la soddisfazione di aver firmato la partenza più veloce (hole-shot); il quattordicenne senese Duccio Vigni (KTM), debilitato da una forte forma influenzale, cha ha stretto i denti, chiudendo ad un onorevole quindicesimo posto.

Nella MX2, categoria più affollata con 46 piloti al via, Borz ha preceduto Zancarini (KTM) e Trinchieri (Husqvarna). Migliore degli aretini Lorenzo Ciabatti (Yamaha), sesto assoluto ed autore di una bellissima rimonta in gara 2; ottavo l’altro pilota di casa Andrea Laurenzi (KTM), più brillante nella prima manche.

Infine, nella MX1, Savioli ha preceduto Giorgi (KTM) e Tramaglino (Kawasaki); tra i piloti locali, in evidenza Nicola Matteucci (Honda) e Alessandro Albertoni (Yamaha), rispettivamente settimo e nono.

Prossimo appuntamento con il motocross al Miravalle il 10 marzo con la gara d’apertura del campionato toscano, sempre per l’organizzazione del Moto Club Brilli Peri.   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ancora 480 positivi in Toscana. Un quinto nell'Aretino: c'è anche un decesso

  • Covid: 78 nuovi casi nell'Aretino. Un 29enne ricoverato in ospedale

  • Coronavirus, il bollettino della Asl: 64 nuovi positivi nell'Aretino. Ci sono bimbi, studenti e insegnanti

  • "In terapia intensiva anche 50enni senza patologie pregresse", così la nuova ondata del Coronavirus

  • Ciclista trovato riverso sulla strada, l'appello della famiglia: "Se qualcuno ha visto, contatti la Municipale"

  • Coronavirus, salgono i casi in Toscana: oggi 755. Due i decessi e 144 i guariti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento