menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il vicesindaco Stefano Tassi

Il vicesindaco Stefano Tassi

Le accuse di Montevarchi al presidente della conferenza dei sindaci. Tassi contro Chienni

“Siamo tutti soddisfatti per il primo livello. Inaccettabile, però, che il Presidente della Conferenza dei Sindaci non abbia condiviso la notizia con gli altri Comuni. Metteremo in discussione il suo ruolo”

Il vice sindaco Stefano Tassi interviene sull’Ospedale della Gruccia:

"Siamo tutti soddisfatti per il riconoscimento della classificazione di 1 livello del nostro Ospedale del Valdarno – afferma Stefano Tassi - ma devo purtroppo segnalare un comportamento inaccettabile del Presidente della Conferenza dei Sindaci che, informato della conferenza stampa in Regione su di un tema così importante per la sanità del territorio, ha scelto di non condividerlo con gli altri Comuni. Di sicuro non l’ha fatto con Montevarchi, sebbene occupi la vicepresidenza, che da anni, come lui ben sa, ha lottato per questo obiettivo anche quando il nostro Sindaco era forse l’unica a crederci veramente.

Ricordo a Chienni che la necessità di ottenere una classificazione di 1 livello per salvaguardare servizi, risorse e posti letto, essendo presenti tutte le specializzazione richieste dalla legge, era già sorta con Viligiardi e sempre su iniziativa di Montevarchi. Anzi ricordo che il nostro Sindaco mise lo stesso impegno per il riconoscimento di un distretto sanitario unico tra l’area aretina e fiorentina, non voluto allora dalla Regione, ma che oggi è diventato tra le prime motivazioni per raggiungere il bacino di utenza richiesto dalla classificazione di 1 livello, specialmente sui numeri per l’emergenza urgenza. Non si è accorto neppure di questo?

Tutti noi amministratori del Valdarno dovevamo conoscere questa notizia ed essere invitati a sentire direttamente l’assessore Saccardi che, rompendo il silenzio durato mesi e mesi, attestava finalmente l’eccellenza del nostro ospedale, anche se ancora ci sono molti problemi da risolvere per la carenza di personale. Il nostro Sindaco è stata presente trovandosi casualmente a Firenze per altre questioni e decidendo subito di presenziare ad un annuncio che aspettava da tempo trovandosi di fronte solo ai consiglieri del PD in Regione, in odore di imminenti elezioni. Chienni ha soltanto dimostrato di tutelare interessi di partito con una palese inadeguatezza a svolgere la funzione Presidente della Conferenza dei Sindaci che, in modo trasversale, dovrebbe rappresentare tutti. Per questo motivo, metteremo in discussione il suo ruolo in quanto non ha voluto condividere per un puro tornaconto politico l’obiettivo storico che un ospedale di 1 primo livello può avere anche sul miglioramento dei  servizi socio sanitari del territorio. Forse era preoccupato dalla visibilità di Montevarchi? In questo caso ha fatto male i suoi conti. I cittadini continuano anche in questi giorni a manifestare la loro riconoscenza all’impegno di Silvia Chiassai Martini e dell’Amministrazione comunale di Montevarchi nella salvaguardia del presidio ospedaliero di vallata”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento