rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Montevarchi Montevarchi

Camiciottoli e Rossi contro i rincari della mensa scolastica: "Chiassai ci ripensi"

Gli esponenti di Avanti Montevarchi e Impegno comune dichiarano: "Troviamo assolutamente non condivisibile la scelta attuata dalla Giunta Chiassai"

Dalle opposizioni nel consiglio comunale di Montevarchi arriva un no unanime all'aumento dei costi per le famiglie per la mensa scolastica dei propri figli. La decisione della giunta Chiassai è contestata anche da Avanti Montevarchi per voce di Fabio Camiciottoli e di Impegno Comune con Cristina Rossi.

"L'insegnamento e in generale la scuola rappresentano i cardini su cui si basa non solo la crescita dei nostri figli ma la costruzione del nostro futuro. La mensa scolastica al pari di tutte le attività didattiche deve essere incentivata ed è per questo che crediamo che una società evoluta debba investirci perché come sostiene il prof Billari: "I pasti a scuola sono centrali per lo sviluppo armonico dei bambini e parte integrante dell’istruzione prescolare e obbligatoria ed è un investimento sulle generazioni future”. Anche se dal nostro punto di vista il servizio mensa dovrebbe essere un servizio gratuito realisticamente crediamo che al momento ciò non sia facilmente realizzabile. Questo però non toglie che non possano essere avviate politiche per puntare a ciò come non possiamo che contestare qualsiasi tipo aumento per le famiglie. Non possiamo che essere concorde con chi, come il Partito Democratico, contesta l’aumento dei servizi mensa ma riteniamo che più che denunciare occorra proporre iniziative politiche per favorire scelte volte al cambiamento."

"Con questo spirito di fronte all'adeguamento delle tariffe dei pasti che, con una specifica delibera la Giunta Chiassai ha attuato, lo scorso giovedì abbiamo depositato una proposta per rivedere la scelta compiuta e lanciare una prospettiva. Di fronte ad un costo della vita sempre maggiore che incombe sulle famiglie e alle crescenti spese che l'istruzione scolastica dei propri figli troviamo assolutamente non condivisibile la scelta attuata dalla Giunta Chiassai. Certamente ne possiamo capire anche le ragioni ma riteniamo che in questo momento rispetto a ciò occorreva una netta scelta politica chiara. Per questo vorremmo che il consiglio comunae insieme esprimesse il valore strategico e formativo dell’attività di mensa scolastica ed impegnasse il sindaco a non applicare i rincari. Non crediamo comunque che occorra fermarsi a questo perché il tema della mensa scolastica è più ampio ed è per questo che riteniamo opportuno di impegnare il Sindaco e la Giunta A predisporre uno specifico progetto formativo da discute in questo Consiglio Comunale che, partendo dalla distribuzione di pasti in forma gratuita a tutti gli studenti della scuola dell’infanzia e delle elementari abbia l’obiettivo di formare i ragazzi ad un uso consapevole del cibo. Ad integrazione alla presente si allega il testo della Proposta di Deliberazione – Mozione – deposita e che verrà discussa al prossimo consiglio comunale." 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camiciottoli e Rossi contro i rincari della mensa scolastica: "Chiassai ci ripensi"

ArezzoNotizie è in caricamento