menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Riduzione Tari e sospensione dei pagamenti. Il sindaco: "Sempre vicini alle realtà produttive"

"L’amministrazione comunale sta lavorando all’applicazione di altre forme di riduzione della tassazione Tari in particolare per le categorie più colpite dai provvedimenti restrittivi"

"Stiamo facendo uno sforzo enorme con misure che ricadono sul bilancio comunale”. È il sindaco di Montevarchi, Silvia Chiassai Martini, ad intervenire pubblicamente dopo la lettera inviatale - così come a tutti i sindaci della provincia di Arezzo - dalla direzione regionale e locale di Confcommercio. Nella missiva, come noto, i rappresentanti della categoria economica si sono appellati ai primi cittadini dell'Aretino per chiedere l'adozione di alcune misure quali l'esonero dal pagamento della Tari per il primo semestre 2021, la revisione della tariffa nella ripartizione tra utenze domestiche e non domestiche, l'esonero della Cosap per i pubblici esercizi e concessione di spazi esterni pubblici gratuiti per tutto l’anno. Delle forme di sostegno utili a garantire supporto a tutte quelle realtà colpite maggiormente dall'emergenza Covid e dalle limitazioni governative.

“Già nel 2020, in occasione della prima emergenza epidemiologica - spiega il sindaco Chiassai - abbiamo provveduto alla riduzione del 20% della Tari, alla posticipazione di tutte le scadenze Tari a partire dal 30 settembre 2020, nonché la sospensione della Cosap per l’intero anno. Misure queste che sono andate principalmente a beneficio delle attività commerciali ed artigianali. Si è trattato di uno sforzo economico e finanziario non indifferente che ha gravato esclusivamente sulle casse comunali ma che abbiamo voluto sostenere con convinzione. Per il 2021, siamo altrettanto consapevoli della necessità di interventi non marginali, ma di importante rilievo per la categoria, che dovranno tuttavia discendere da scelte mirate del Governo e della Regione. L’amministrazione comunale di Montevarchi sta comunque lavorando all’applicazione, compatibilmente con gli equilibri di bilancio, di altre forme di riduzione della tassazione Tari in particolare per le categorie più colpite dai provvedimenti restrittivi. Va evidenziato, in ogni caso, che il nostro regolamento prevede il pagamento della prima rata il 30 giugno 2021, un termine che, oltre a dare maggior respiro alle imprese, ci permette di poter disciplinare con maggior precisione gli  esoneri o riduzioni, mentre la Cosap resta esentata per tutto il 2021. Oltre agli interventi sul piano tributario, la giunta sta predisponendo alcune forme di contribuzione a favore delle attività commerciali. È quindi doveroso sottolineare che, pur nella difficoltà di bilancio in cui tutti gli enti si trovano ad operare, stiamo facendo la nostra parte per tutelare l’economia locale che rappresenta una fonte irrinunciabile di benessere per tutta la comunità montevarchina”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento