rotate-mobile
Montevarchi Montevarchi

Le scuole di Montevarchi le prime in Italia dotate di purificatori d'aria. Il sindaco: "Più sicurezza per i bambini"

"I montevarchini devono ricordare che, in questo difficile momento storico, non sono soli ma che stiamo combattendo tutti uniti per venirne fuori il prima possibile”

II sindaco di Montevarchi insieme alla curva sud, Aquila Calcio, Memorie Rossoblu, Avis Montevarchi e alcuni sponsor, come la Conad di Montevarchi, annunciano l'arrivo di nuovi apparecchi utili alla purificazione dell'aria che verranno installati all'interno delle scuole comunali di ogni ordine e grado. ?“Siamo il primo Comune in Italia impegnato nel migliorare la qualità dell’aria nelle scuole dotando le aule di tutti gli istituti scolastici del nostro comune, dall’infanzia fino alle secondarie di primo grado, di purificatori capaci di contenere la diffusione in luoghi chiusi di un'ampia gamma di batteri, virus e microrganismi, compreso il Covid-19 - spiega il sindaco Silvia Chiassai MartiniA luglio ho saputo che un'azienda leader del nostro territorio, la Saima Sicurezza spa, stava perfezionando un prodotto utile anche nella battaglia contro il Covid ed ho ritenuto che potesse essere ideale per aumentare la sicurezza dei nostri figli. L'azienda ha reputato di grande interesse l'utilizzo dei purificatori in ambito scolastico tanto che ha sostenuto in pieno questo mio progetto e ha generosamente deciso di donare alle nostre scuole 20 purificatori “AriaBuona”, un dispositivo per il trattamento dell'aria  costituito da un modulo di filtraggio e sanificazione a sorgente UV-C che aggredisce batteri e microrganismi rilasciando aria depurata in ambienti chiusi con una efficacia di oltre il 99%. Per sostenere il costo dell’iniziativa, il Comune con i propri fondi Covid ha contribuito con una somma di 10.000 euro, i promotori del Fondo Emergenza Coronavirus hanno aderito con entusiasmo a questo progetto stanziando 3.860 euro permettendo, insieme al contributo di alcuni privati, di concretizzare un progetto innovativo e ambizioso riuscendo a coinvolgere tutte le scuole della nostra città. Ringrazio la Conad di Montevarchi, per la sensibilità dimostrata, che ha donato 12 purificatori per le aule dell’infanzia dove i bambini sono più esposti al contagio perché senza protezioni, né mascherine, né distanziamento. ?In questi mesi, come amministrazione ci siamo attivati autonomamente per cercare di fare il possibile per contrastare la diffusione del virus, da settembre con screening mensili tramite test sierologici gratuiti per gli studenti e, successivamente,  attivando un servizio di tamponi antigenici rapidi per tutti i cittadini, in particolare per il mondo della scuola, gli anziani e le categorie più fragili, cercando di aiutare tutti a contenere la diffusione del virus anche in questo periodo pre e post natalizio. Oggi siamo pronti a garantire un ambiente costantemente purificato sia per gli studenti che per i professori, con benefici anche sulla salute dei nuclei familiari pensando anche ai nonni che maggiormente sono esposti al rischio e alle conseguenze del contagio. L'installazione di ben 108 macchinari nelle aule di tutte le scuole permetterà di migliorare la qualità dell’aria durante tutto l’arco delle lezioni,  rendendo  gli ambienti scolastici più sicuri, dove normalmente si diffondono con grande facilità  i virus e che quindi serviranno anche in futuro a prescindere dal Covid. Per l’ennesima volta, l’amministrazione comunale e la nostra comunità, si sono uniti per aiutare concretamente la città ad uscire al più presto da questa terribile pandemia, fermo restando che è indispensabile non abbassare la guardia e continuare a rispettare le regole, come il distanziamento sociale, l’utilizzo della mascherina e il lavaggio della mani. I montevarchini devono ricordare che, in questo difficile momento storico, non sono soli ma che stiamo combattendo tutti uniti per venirne fuori il prima possibile”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le scuole di Montevarchi le prime in Italia dotate di purificatori d'aria. Il sindaco: "Più sicurezza per i bambini"

ArezzoNotizie è in caricamento