rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Montevarchi Montevarchi

Piove dentro al palazzetto e salta la partita. Scoppia la polemica, la sindaca: "Problema imprevedibile"

Ieri sera, 6 aprile, la Fides Montevarchi ha dovuto rinviare la partita contro il Castelfiorentino a causa di infiltrazioni che avrebbero reso il campo da gioco inagibile

La partita contro l’Abc Castelfiorentino è stata rimandata a causa dell’inagibilità del campo da gioco. La notizia è quella che la Fides Montevarchi, società sportiva di basket, ha reso nota attraverso un post social comparso una manciata di ore prima del match. Secondo quanto emerso, a causa delle intese piogge di ieri, sul tetto dell’impianto sportivo si sarebbero create delle infiltrazioni che, in pochissimo tempo, avrebbero reso il parquet completamente impraticabile. Da qui la decisione di sospendere l’incontro. “Vi informiamo che la partita contro Castelfiorentino prevista stasera (ieri 6 aprile ndr) alle 21 è stata annullata per problemi di agibilità del palazzetto - si legge nel post facebook della Fides - Ci scusiamo con la società Abc Castelfiorentino e con tutti i tifosi per il disagio”.

All’indomani dell’accaduto è Elisa Bertini, capogruppo Pd in consiglio comunale a Montevarchi, ad intervenire per stigmatizzare quanto accaduto.

“Per la prima volta è stata rinviata un'importante partita di campionato della Fides Montevarchi a causa di infiltrazioni d'acqua dal tetto, che hanno reso inagibile il campo nonostante gli interventi degli addetti. È un fatto grave per la società alla quale va tutta la mia solidarietà e attenzione ma anche per tutta la nostra città. Dopo poco più di 2 mesi dalla fine dei lavori di ristrutturazione, solo perché non è piovuto per mesi, è accaduto quello che forse in tanti sapevano già. Piove dal tetto. Purtroppo quando si utilizzano copiosi investimenti pagati dalla comunità, per realizzare opere nella metà del tempo necessario per il solo scopo propagandistico elettorale queste sono le "normali" conseguenze. Mi farò carico di domandare nel prossimo consiglio comunale alla nostra sindaca con quali risorse il Comune intenderà ripristinare i lavori non eseguiti correttamente. Oltre ai danni materiali, chi ripagherà il danno morale alla società, ai giocatori, agli istruttori e a tutte le persone che quotidianamente operano senza alcun fine economico ma di solo volontariato? È normale e sicuro far correre sotto a quella copertura giocatori e bambini dei settori giovanili di società che pagano per usufruire di una struttura ancora in queste condizioni? Non si tratta di cercare colpe e di puntare il dito, si tratta di eseguire i lavori a regola d'arte e di controllare, perché ne va del benessere, della salute e dei soldi tutti i Montevarchini. Purtroppo non è la prima volta che accade una cosa del genere,  già nel dicembre scorso nella nuova scuola di Levanella si mandavano i bambini a casa per infiltrazioni di acqua nel soffitto di una classe. Adesso è davvero arrivata l'ora della chiarezza, quando si tratta di salute ed incolumità dei cittadini non si scherza. Errare è umano, eseguire i lavori pubblici a regola d'arte un obbligo come un obbligo per il comune vigilare sulla corretta esecuzione ma sembra che a Montevarchi anche qui su faccia acqua da tutte le parti”.

Pronta la replica della sindaca Silvia Chiassai Martini.

“Nel palazzetto dello sport sono stati investiti circa 1.900.000 euro per l’efficientamento energetico, la bonifica dell’amianto e l’abbattimento delle barriere architettoniche, fatti concreti a dimostrazione dello sforzo enorme che questa amministrazione comunale ha fatto per affrontare le gravi carenze manutentive accumulate in 45 anni. Si informa l’opposizione, che a quanto pare non sa di cosa parla, che l’intervento non ha riguardato nello specifico il tetto del basket che non presentava problemi al momento del progetto di rifacimento della struttura, tant’ è che quella parte del tetto era già stata rifatta circa 20 ani fa. I primi episodi di criticità si sono manifestati nel novembre scorso ed abbiamo richiesto subito al gestore un progetto aggiuntivo, come variante ai lavori, con un costo stimato di almeno 300.000 euro. I fondi necessari saranno stanziati nella prossima variazione di bilancio e il progetto sarà consegnato a breve. Che l’opposizione pretenda che l’amministrazione riesca a prevedere anche i futuri problemi ci sembra davvero troppo, visto che loro non hanno affrontato neanche quelli conosciuti, come l’amianto e le perdite di acqua nel settore della ginnastica che per anni ha usato i catini per raccogliere l’acqua piovana durante gli allenamenti e le gare. Una cosa è certa, la vecchia giunta Pd non è stata in grado neppure di vedere i problemi, noi invece li abbiamo visti e risolti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piove dentro al palazzetto e salta la partita. Scoppia la polemica, la sindaca: "Problema imprevedibile"

ArezzoNotizie è in caricamento