menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuova scuola Levanella. Chiassai Martini: "Questa è l'opera più importante del mio mandato"

Il sindaco di Montevarchi si è recato in visita al cantiere della nuova struttura che sorgerà nella frazione limitrofa al comune valdarnese

Si è recata all'interno del cantiere per seguire, in prima persona, l'evoluzione delle opere di quella che lei stessa ha definito "l'intervento pubblico più importante del mio mandato". È il sindaco di Montevarchi, Silvia Chiassai Martini, a suprvisionare lo stato di avanzamento dei lavori utili alla realizzazione della nuova scuola di Levanella.

“Questa è l’opera più importante del mio mandato amministrativo – afferma il sindaco - Ho accettato una grande sfida, portata avanti  in pochi anni con determinazione, nata da una grave emergenza in cui mi sono assunta la responsabilità di chiudere la vecchia struttura scolastica non più sicura per i bambini, gli insegnanti e per tutto il personale. Ho deciso di realizzare una scuola nuova a Levanella non per rispondere ad un bisogno reale di posti, perché avrei potuto scegliere una strada facile, quale quella di distribuire i ragazzi negli altri plessi scolastici di Montevarchi. Non l’ho fatto perché credo in un bisogno più forte dei posti a sedere per seguire le lezioni, quello di mantenere viva l’identità di una comunità rispondendo ad un’esigenza molto forte dei cittadini. Ho accettato una sfida ardua in questo momento storico e non è stato semplice reperire i fondi necessari per costruire da zero una nuova scuola in cui l’amministrazione comunale ha convintamente impegnato cifre importanti  del suo bilancio.

Molti credevano che non avremmo raggiunto l’obiettivo vista la complessità della sfida, mentre altri sostenevano addirittura che non ci fosse alcuna necessità di realizzare questa opera. Io ho invece ritenuto che non solo una scuola moderna, sicura, più accogliente fosse un valore aggiunto per tutti i nostri ragazzi ma che fosse anche il simbolo di un modo diverso di amministrare, che non si basa soltanto su freddi numeri e su scelte tecniche, ma che opera avendo a cuore la nostra comunità, tutti i cittadini e il loro attaccamento ai loro quartieri e frazioni.

Voler realizzare una nuova scuola a Levanella significa avere scelto la vita e non la morte delle piccole realtà che sono il nostro patrimonio che dobbiamo difendere con i fatti. Sono soddisfatta della celerità con cui si stanno svolgendo i lavori malgrado il momento difficile che stiamo affrontando. Mi preme ringraziare i nostri uffici, i dirigenti e l’assessore ai lavori pubblici Lorenzo Posfortunato che insieme a me hanno lottato duramente per regalare a settembre una scuola sicura e accogliente per i nostri  bambini”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Come si trasforma il nostro corpo quando ci innamoriamo

  • Eventi

    Benedetta Torrini vince Sanremo Newtalent

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento