Montevarchi

Da Montevarchi fino ai campionati di motocross junior in Australia

C’è anche tanto Valdarno (ed una notevole dose di Montevarchi) nel campionato del mondo di motocross junior che si disputa in questo fine settimana in Australia, ad Horsham, cittadina dello Stato di Vittoria, situata a 300 chilometri da...

motocross campionato del mondo in australia 2

C'è anche tanto Valdarno (ed una notevole dose di Montevarchi) nel campionato del mondo di motocross junior che si disputa in questo fine settimana in Australia, ad Horsham, cittadina dello Stato di Vittoria, situata a 300 chilometri da Melbourne.

Ben tre elementi della formazione azzurra, selezionata dalla Federmoto ed in gara per i titoli individuali delle classi 65, 85 e 125 e per quello a squadre, sono infatti legati al territorio del Valdarno ed al comune di Montevarchi. Si tratta di due piloti, Brando Rispoli, 11 anni, grossetano e portacolori del Moto Club Brilli Peri di Montevarchi, in gara nella 65, e del sedicenne veneto Mattia Guadagnini, esponente del Team Maddii Racing Husqvarna di Levane, al via nella 125, e del Commissario Tecnico della rappresentativa italiana, l'ex-pilota Thomas Traversini, che proprio da Maddii ha trovato prima un approdo sportivo e poi anche il suo futuro di marito e padre.

??????????

Tenuto conto che la formazione comprende solo un altro pilota, Andrea Viano, schierato nella 85, un coordinatore tecnico ed un medico, si comprende quanto il "tasso" di presenza del Valdarno sia eccezionalmente alto.

C'è da immaginare dunque che nell'area di Montevarchi la gara sarà seguita con particolare attenzione, nonostante la sensibile differenza di fuso orario. La prima a scendere in pista sarà la 65, con Rispoli (che a luglio ha conquistato il titolo europeo) alle 3.30 di domenica mattina; a seguire si disputeranno le manche delle altre cilindrate e, intorno alle 8.30, si conoscerà l'esito della sfida iridata.

Il mondiale junior vede la partecipazione di 120 piloti di 23 nazioni, con numerosi protagonisti già titolati, gli squadroni di USA, Belgio, Olanda e Sud Africa e conduttori provenienti, tra l'altro, da Australia, Nuova Zelanda, Giappone e India. Il confronto si preannuncia dunque incertissimo ma ai nostri non mancano le qualità per figurare nel gruppetto dei migliori.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Montevarchi fino ai campionati di motocross junior in Australia

ArezzoNotizie è in caricamento