Venerdì, 18 Giugno 2021
Montevarchi

Licenziato sottrae le schede carburante e fa il piano alla propria auto

L'uomo è stato incastrato dai carabinieri. Una routine costata all'azienda 5.000 euro

Lo hanno incastrato durante un controllo stradale normalissimo. In auto aveva delle schede carburante aziendali ma lui in quella ditta non lavorava più da diverso tempo.

E' stato così che i carabinieri hanno incastrato un uomo, 46 anni di Levane e originario dell'Albania, accusato di essersi impossessato delle tessere per il rifornimento e di averli sfruttati per fare il pieno nella propria automobile.
Per l'uomo è scattato l’obbligo di dimora con permanenza notturna.

Nella serata di ieri, i militari della compagnia di San Giovanni Valdarno, hanno eseguito delle normali operazioni di controllo lungo le strade del Valdarno. Durante uno di questi è stato imposto l'alt al 46enne. A bordo del veicolo sono state trovare delle schede carburante aziendali. I carabinieri hanno chiesto come mai le avesse con sé e l'uomo ha detto di essere incaricato dal datore di lavoro di approvvigionare carburante per la giornata successiva.

Successivi accertamenti hanno permesso di riscontrare come il titolare dell'azienda in questione non avesse in alcun modo incaricato il 46enne di fare il pieno nell'auto poiché era stato licenziato tempo prima. Da qui l'avvio delle indagini che hanno portato alla ricostruzione dell'intera vicenda.

L'uomo era riuscito a sottrarre dai vani delle automobili aziendali, dove le schede venivano riposte al termine di ogni giornata lavorativa, le schede. Dopo averle usate per acquistare carburante per la propria vettura le riponeva al loro posto passando del tutto inosservato.

Tutto ciò si sarebbe verificato, secondo quanto accertato dai militari dell’arma, per almeno ventisei volte, con un danno per la ditta di circa 5.000 euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Licenziato sottrae le schede carburante e fa il piano alla propria auto

ArezzoNotizie è in caricamento