Montevarchi

Il servizio idrico al centro del dibattito a Montevarchi. Una mozione in consiglio comunale

I gruppi di maggioranza Prima Montevarchi, Montevarchi in Salute, Lega Nord e Forza Italia porteranno all'attenzione del Consiglio Comunale il tema dei Servizi essenziali ai cittadini, nello specifico quello relativo alla corretta gestione del...

acqua1

I gruppi di maggioranza Prima Montevarchi, Montevarchi in Salute, Lega Nord e Forza Italia porteranno all'attenzione del Consiglio Comunale il tema dei Servizi essenziali ai cittadini, nello specifico quello relativo alla corretta gestione del servizio idrico sul territorio comunale.

"E' stata infatti depositata, per la seduta del 26.10 p.v., una mozione relativa alla "Verifica del rispetto della Carta del Servizio Idrico" e del piano di investimenti 2016-2021 del gestore Publiacqua Spa su Montevarchi".

Con tale mozione si intende impegnare Sindaco e Assessore competente a procedere alla verifica del rispetto dei principi di "Continuità", "Uguaglianza" e "Parità di trattamento", nonché di "parità di condizioni impiantistico-funzionali" in merito all'erogazione del servizo idrico sia tra i vari quartieri della città, sia rispetto al resto del territorio di competenza di Publiacqua Spa.

Dopo l'ennesima serie di black out idrici occorsi tra la fine di settembre ed i primi giorni di ottobre che hanno colpito in particolare il quartiere del Pestello oltre che altre zone della città, si è manifestata nuovamente la forte carenza strutturale degli impianti: dalle condutture ormai inaffidabili fino alla più volte denunciata insufficienza del serbatoio dei Cappuccini oggettivamente non in grado di garantire stabilità di pressione e continuità di servizio sia nei momenti di maggior consumo che in presenza di modeste perdite sulla rete. L'obiettivo è dunque quello di impegnare l'amministrazione a verificare il rispetto da parte del Gestore di quanto previsto dalla "Carta del Servizio", valutando ogni possibile soluzione assieme a Publiacqua Spa in caso di rilevata inadempienza. Un'azione dovuta anche nell'interesse delle fasce sociali più deboli impossibilitate ad impattare autonomamente il problema attraverso l'acquisto di propri serbatoi ed autoclavi.

La mozione impegna inoltre il sindaco e l'assessore Competente, in caso di verificata inadempienza del Gestore, ad attivarsi per prevedere la possibilità di investimenti extra-piano 2016-2021 volti alla realizzazione degli interventi infrastrutturali che si renderanno necessari. Si sottolinea che tali investimenti sono definiti "Extra Piano" in quanto il piano relativo al quinquennio 2016-2021, concordato con il Gestore a marzo 2016 sotto la precedente amministrazione comunale, non è andato oltre una mera richiesta di "ordinaria manutenzione" e tutto ciò senza aver minimamente tenuto in considerazione le istanze di centinaia di famiglie disagiate e del loro Comitato rappresentativo.

E' a queste famiglie che dobbiamo come Consiglieri questa iniziativa politica, ed è per queste famiglie che ci auguriamo adesione da parte di tutto il Consiglio Comunale, con la consapevolezza che il Sindaco Chiassai farà quanto nelle proprie possibilità per la difesa degli interessi dei Cittadini".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il servizio idrico al centro del dibattito a Montevarchi. Una mozione in consiglio comunale

ArezzoNotizie è in caricamento