Lunedì, 27 Settembre 2021
Montevarchi

Il Pd di Montevarchi all'attacco del presidente del Consiglio comunale: "Condanni le diffamazioni web"

Nota del gruppo consiliare del Pd di Montevarchi che sottolinea "la poca imparzialità del presidente del Consiglio Comunale di Montevarchi e della Commissione Pari Opportunità che fino ad oggi non si sono mai espressi solidarizzando con le...

Nota del gruppo consiliare del Pd di Montevarchi che sottolinea "la poca imparzialità del presidente del Consiglio Comunale di Montevarchi e della Commissione Pari Opportunità che fino ad oggi non si sono mai espressi solidarizzando con le consigliere spesso offese e derise sul web".

Gentile Presidente,

accogliamo con favore la sua nota del 1 luglio scorso ma ci teniamo a fare alcune piccole, ma sostanziali, precisazioni.

Già ad inizio Consiliatura, mai per iscritto, ma nelle comunicazioni di inizio Consiglio Comunale, avemmo a rammaricarci dei commenti che sostenitori dell'attuale amministrazione ebbero a fare sui social (facebook e commenti in calce ai giornali on - line). La sua risposta, mi consenta, è sempre stata tiepida e corredata dall'intervento del sindaco che ha asserito più volte che "?.. non si possono controllare tutti i nostri sostenitori perché sono anche tanti ?".

Fermo restando che molti dei commenti diffamatori vengono spesso da persone vicine agli amministratori, amici e parenti, abbiamo a suo tempo creduto che Lei volesse rimanere distante da tali questioni.

Oggi, presidente, si può confermare che la sua era una chiara intenzione a non difendere le minoranze da atteggiamenti diffamatori provenienti dal web.

Come Lei del resto neppure la Commissione Pari Opportunità di fronte a frasi, rivolte alle sottoscritte, dove siamo state descritte come "poverine" o "coglione" ha preso le nostre difese; ci chiediamo perché.

Ci chiediamo se ritenersi offesi dal citare il "tacco 12" o offendere non sia la stessa cosa. Precisando inoltre, che abbiamo detto, in un consiglio comunale dove furono commentati gli abiti del sindaco che ogni individuo ha la libertà di indossare scarpe e abiti che ritiene più opportuno; crediamo però che abbinare una scarpa con il tacco al maschilismo sia una funzionale forzatura.

Dunque presidente, le rinnoviamo l'invito ad adottare un peso ed una misura, a tener ben presente l'importanza del suo ruolo e a cercare in futuro di essere più presidente e meno "tifoso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd di Montevarchi all'attacco del presidente del Consiglio comunale: "Condanni le diffamazioni web"

ArezzoNotizie è in caricamento