rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Giorno della Memoria

Le iniziative a Montevarchi nel ricordo delle vittime dell'Olocausto

Silvia Chiassai Martini: "La Memoria è un valore importante della nostra Repubblica."

Istituzioni, scuole e associazioni celebrano il “Giorno della Memoria” con diverse iniziative a Montevarchi. Nel giorno del ricordo delle vittime dell'Olocausto, l’Amministrazione comunale ha organizzato per la mattina del 27 gennaio 2022, alle ore 10.30, una cerimonia con la deposizione di una corona d’alloro al "Monumento ai Caduti Senza Croce" presso il Cimitero del capoluogo alla presenza delle Autorità civili e militari e delle Associazioni combattentistiche e d'Arma. Nel basamento del monumento, realizzato nel 2005, è stata collocata la terra proveniente dal campo di concentramento di Dachau, dalla foiba di Bassovizza, dalla steppe della Russia, la sabbia di El Alamein, acqua del Piave e del Mare, quale testimonianza del sacrificio di tante vittime in quei luoghi.

Sul sito istituzionale del Comune (www.comune. montevarchi.ar.it) e sui canali social, per tutta la giornata del 27 gennaio, potranno essere visualizzati i lavori realizzati dagli studenti della Scuole Superiori della provincia di Arezzo e degli Istituti comprensivi di Montevarchi che, pur nella difficoltà delle quarantene dovute alla pandemia, hanno approfondito la tragedia della Shoah attraverso l'utilizzo di linguaggio comunicativo contemporaneo.

La Provincia, in particolare, ha inaugurato il progetto formativo "Memento", proprio in occasione del Giorno della Memoria, con il cortometraggio realizzato da sei Scuole Secondarie di II Grado delle vallate aretine e di Arezzo che sarà proiettato domani nelle classi per essere visionato dagli studenti in presenza che in didattica a distanza. La Presidente della Provincia e Sindaco di Montevarchi, Silvia Chiassai Martini, ha voluto ringraziare la consigliera provinciale delegata alla pubblica Istruzione Laura Chieli per l'idea del progetto, complimentandosi con tutte le scuole e gli studenti che hanno contribuito e collaborato alle iniziative.

"La Memoria è un valore importante della nostra Repubblica che si basa sui principi di eguaglianza, libertà e dignità umana - afferma Silvia Chiassai Martini - Per questo motivo non dobbiamo dimenticare l'evento drammatico della persecuzione degli ebrei in cui l'uomo ha tentato di prevalere sull'uomo scrivendo una delle pagine più orribili della nostra storia. La Memoria è anche un momento fondante dell'offerta formativa che può realizzarsi in sinergia tra Scuola e Istituzioni. I nostri studenti hanno dimostrato con il loro lavoro che il presente non cancella mai il passato affermando il valore della differenza contro qualsiasi forma di discriminazione e di razzismo, contro violenza e sopraffazione, per una cultura di rispetto e di pace tra tutti i popoli"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le iniziative a Montevarchi nel ricordo delle vittime dell'Olocausto

ArezzoNotizie è in caricamento