Lunedì, 21 Giugno 2021
Montevarchi

Futura: una commissione per progettare la Montevarchi di domani. Il sindaco: "È il momento della responsabilità"

"Questo è il momento, ci sono già adesioni importanti, persone pronte a mettere a servizio competenza ed esperienza per immaginare l’inimmaginabile e quindi costruire insieme la Montevarchi del prossimo futuro”

Un gruppo di persone animate da grande spirito di servizio e con un obiettivo comune: progettare un futuro migliore. È così che il sindaco di Montevarchi, Silvia Chiassai Martini, presenta la commissione “Futura” realtà aperta a tutti coloro che intendo partecipare attivamente alla vita cittadina.

“L’avvento del Covid e la conseguente crisi economica – sottolinea il sindaco - rendono necessario riprogettare il futuro della nostra città e dei nostri figli. Le sfide di oggi e di domani non sono più quelle di ieri. Per uscire positivamente dalla crisi, c’è bisogno più che mai di speranza e di coraggio. La speranza serve ad alzare la testa dai problemi che rischiano di piegare un'intera comunità. Il coraggio è la forza che consente di non rassegnarsi, di non illudersi che il proprio futuro dipenda da qualcun altro. È il momento di essere protagonista del futuro della nostra città. Per questo motivo vorrei modificare radicalmente il metodo tradizionale della politica, mettendo un foglio bianco a disposizione di chi ha idee, valori che devono essere condivisi: onestà, spirito di servizio, competenza, disponibilità al dialogo e al confronto. Qui potranno essere contenute le proposte per soluzioni strategiche di lungo respiro sui problemi fondamentali delle nostre famiglie e delle nostre imprese. C'è bisogno del contributo di tutti e soprattutto di coloro che possono guardare la politica con occhi nuovi e da una visuale diversa ,che per competenza, esperienza, cultura, speranza e coraggio, siano in grado di scrivere idee importanti sul foglio bianco sul quale leggeremo il futuro di Montevarchi. Oggi nasce: Futura, una squadra di donne e uomini che hanno a cuore non solo il proprio futuro, ma anche quello delle prossime generazioni di Montevarchi e della Toscana, perchè questo è il contesto di riferimento. Una squadra che senza alcun pregiudizio ideologico e politico crei un patrimonio di idee capaci di trasformarsi in progetti, quindi in atti amministrativi, per essere pronti a spendere la nostra parte dei 12 miliardi che verranno stanziati dal PNRR per la Toscana. Dobbiamo “immaginare l'inimmaginabile” se vogliamo veramente avere un futuro diverso e migliore. Dedicherò le prossime settimane a questo progetto, all'aggregazione di donne e uomini interessati a immaginare e quindi a costruire insieme la Montevarchi che verrà. Se non lo faremo noi, lo farà la crisi economica, il disagio sociale, l'incancrenimento dei problemi irrisolti. È il momento della speranza e del coraggio ma anche il momento della responsabilità individuale. Io sono qui per assumere la mia, come ho sempre fatto e chiedo a tutti coloro che hanno a cuore il futuro di Montevarchi di farsi avanti. Questo è il momento, ci sono già adesioni importanti, persone pronte a mettere a servizio competenza ed esperienza per immaginare l’inimmaginabile e quindi costruire insieme la Montevarchi del prossimo futuro”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Futura: una commissione per progettare la Montevarchi di domani. Il sindaco: "È il momento della responsabilità"

ArezzoNotizie è in caricamento