MontevarchiNotizie

Pd: "Il pasticcio della Cosap triplicata è un errore politico"

L'attacco al regolamento della giunta Chiassai che ha provocato l'errore

"Anche sul pasticcio Cosap, il sindaco Chiassai continua a sfuggire alle proprie responsabilità. Con il solito stucchevole comportamento secondo il quale è sempre colpa di qualcun altro, questa volta Chiassai continua a parlare di 'errore tecnico' e di 'errore di calcolo', scaricando tutto sui tecnici comunali. E invece in questo caso è lampante che la responsabilità è sua e della sua amministrazione, visto che l'errore è tutto e solo nel regolamento e dunque politico."

E' il gruppo consiliare del Pd di Montevarchi che attacca la giunta sulla questione del calcolo della Cosap che per i cittadini appariva triplicata e che poi il sindaco ha detto di correggere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non hanno sbagliato i tecnici a calcolare la Cosap per il 2018, ma l'errore è scritto nero su bianco nel regolamento del dicembre 2017 pensato da lei e dalla sua giunta - accusa il Pd - Tant'è che, per correggere l'evidente svista (chiamiamola così...), molto costosa però per artigiani e commercianti, non basta dire ai tecnici ricalcolate il tutto, o una semplice delibera di Giunta, ma è necessaria una modifica a quello stesso regolamento, quella che oggi viene proposta al consiglio comunale, e che comunque anche se approvata non potrà valere per il 2018. Restiamo tuttora stupite che né lei né la sua solerte assessore, abbiate nemmeno pensato ad una semplice simulazione, oppure ad un banale confronto tra una cartella Cosap 2017 e una del 2018. Ci sono volute le ripetute segnalazioni di artigiani e commercianti per farvi ammettere che qualcosa non andava. Ancora una volta una dimostrazione di pressappochismo e supponenza. E non vale ora nemmeno il gioco al rialzo con l'annunciata eliminazione della tassa, come fanno i peggiori populisti in circolazione, visto che la norma è stata inserita nel nuovo regolamento approvato appena un anno fa e il suo errore tutto politico resta ed è evidente. Qualche volta basterebbe proprio poco per ammetterlo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento