Montevarchi Montevarchi

"Chiassai vuole i voti della Lega, ma senza farsi vedere insieme a Salvini"

L'attacco del candidato Luca Canonici che attraverso un comunicato della sua coalizione dice: "Almeno in questa fase la sindaca uscente non vuole rischiare che la si identifichi troppo a destra dove le sue stesse azioni l’hanno collocata"

Luca Canonici

"Chiassai si vergogna della Lega e di Salvini ma vuole i voti dei loro elettori". E' l'accusa del candidato della coalizione che sostiene il candidato sindaco di Montevarchi Luca Canonici. Il riferimento è alla visita di ieri di Matteo Salvini in Valdarno, in occasione dell'inaugurazione della sede della Lega a Montevarchi.

"Il segretario della Lega - si legge nella nota - scende fino a Montevarchi per sostenere la campagna elettorale di Silvia Chiassai ma lei si guarda bene dal presentarsi all’evento. La candidata che si autodefinisce 'civica' ma che sta in politica dal lontano 2012 per cercare una posizione navigando tra Partito liberale, Fratelli d’Italia e Forza Italia, vuole i voti della Lega ma non ama avere foto con il suo segretario Matteo Salvini. Almeno in questa fase non vuole rischiare che la si identifichi troppo a destra dove le sue stesse azioni l’hanno collocata, perdendo quei consensi che spera di attrarre dall’altro campo proprio con il suo presunto civismo. Chissà come ci saranno rimasti male, Salvini e i militanti leghisti, quando stamani hanno scoperto che la stessa persona che un anno fa, in occasione delle regionali, era con lui sul palco per 'liberare la Toscana dal malgoverno del centrosinistra', stavolta ha preferito non esserci, né come sindaco né come candidata della destra. Può darsi che il magro risultato della Ceccardi l’abbia spaventata. Nonostante la sua bulimia per le apparizioni, i selfie, le fotografie con chiunque, stavolta ha eroicamente resistito per la causa. La sua. Che, diciamoci la verità, è l’unica cosa che le interessa davvero. In cinque anni di governo approssimativo caratterizzato da operazioni strampalate, incapacità gestionali, litigi furibondi con tutti per non portare nessun risultato, mancanza totale di una visione del futuro, l’unico faro che ha ispirato Chiassai Martini è stata l’autopromozione e i montevarchini ne stanno prendendo coscienza. Ai militanti, ai candidati leghisti e agli elettori ci sentiamo di dire: l’avete valutata bene?"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Chiassai vuole i voti della Lega, ma senza farsi vedere insieme a Salvini"

ArezzoNotizie è in caricamento