menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cartine e filtri in vendita senza autorizzazioni. Multe per 50mila euro per 4 commercianti

La norma prevede che adesso questi prodotti da fumo sia sottoposti all'imposta di consumo e che possano essere venduti solo da chi ha le autorizzazioni

Vendita di accessori da fumo senza autorizzazioni. Questo quanto contestato dalla Guardia di Finanza di San Giovanni Valdarno a quattro commercianti che li avevano posti in vendita senza possedere le autorizzaizoni necessarie.

Sotto sequestro sono finiti circa 300.000 accessori da fumo, del tipo cartine e filtri, posti in vendita in assenza delle necessarie autorizzazioni. Quattro le attività commerciali coinvolte, ubicate nei comuni di Montevarchi, San Giovanni Valdarno e Terranuova Bracciolini, che, alla luce delle recenti modifiche normative, non avevano titolo alla vendita di tali prodotti. La norma prevede, infatti, che, dal primo gennaio 2020, gli accessori da fumo siano assoggettati ad imposta di consumo e che la commercializzazione sia esclusivamente a cura delle rivendite autorizzate, in possesso della licenza rilasciata dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Per tutti sono scattate sanzioni amministrative, per un totale di 50.000 euro. In un caso, in ragione delle quantità detenute e sequestrate, il titolare è stato anche denunciato all’autorità giudiziaria. L’attività svolta dalle Fiamme Gialle di San Giovanni Valdarno rientra nel più vasto ambito in materia di polizia economico-finanziaria, in un periodo in cui è ancora più avvertita l’esigenza di tutela dell’economia legale e della sicurezza del consumatore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento