Montevarchi

Trovato nel cuore della notte con una dose di cocaina, si avventa sui carabinieri e viene arrestato

Le circostanze di luogo e di tempo – in particolare l’orario, visto che l'ora del coprifuoco era già passata – hanno incuriosito i Carabinieri. I sospetti si sono acuiti quando, avvicinandosi all’auto, l'uomo si è repentinamente rannicchiato, come per non farsi vedere

Quando si è accorto che i carabinieri lo avevano visto, ha tentato di nascondersi rannicchiandosi all'interno della propria auto. Ma era troppo tardi: i militari, insospettiti, hanno deciso di fare un controllo più approfondito che si è concluso con un arresto nel cuore della notte. Il movimentato episodio è avvenuto a Montevarchi dove Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile di San Giovanni Valdarno, in servizio 24 ore su 24 per prevenire e reprimere i reati alle aree più impegnative della città, stavano pattugliando il centro storico. Le circostanze di luogo e di tempo – in particolare l’orario, visto che l'ora del coprifuoco era già passata – hanno incuriosito i Carabinieri. I sospetti si sono acuiti quando, avvicinandosi all’auto, l'uomo si è repentinamente rannicchiato, come per non farsi vedere. A quel punto, anche al fine di valutare eventuali violazioni della normativa anti-Covid, i militari hanno attirato la sua attenzione, chiedendogli per quale motivo si trovasse ancora in giro.

Hanno scoperto così che si trovavano di fronte un giovane pregiudicato originario di Terranuova Bracciolini, circostanza che rendeva ancora più anomala la sua presenza notturna nel centro di Montevarchi. Inoltre, hanno notato che il giovane – che sin dalle primissime battute, innervosendosi visibilmente, balbettando forniva motivazioni palesemente pretestuose – stringeva con forza qualcosa nel pugno. Quando i militari gli hanno chiesto di aprire il pugno, il ragazzo ha portato la mano alla bocca, nascondendo quella che  in seguito si sarebbe rivelata una dose di cocaina.

I carabinieri sono intervenuti subito per recuperare lo stupefacente e, soprattutto, per impedire che l’uomo, preso dal panico, lo ingerisse, con i conseguenti elevatissimi rischi per la propria salute. Il giovane, evidentemente inconsapevole della gravità del pericolo cui si stava sottoponendo, ha tentato di opporsi in ogni modo, dimenandosi, spintonando e scalciando, e addirittura mordendo alla mano un militare. Fortunatamente i Carabinieri non si sono fatti sopraffare dalla violenta reazione, riuscendo infine ad immobilizzare il pregiudicato e a recuperare un involucro contenente una dose di cocaina.

Il giovane, un trentenne, è stato quindi accompagnato in caserma a San Giovanni Valdarno, dove al termine degli accertamenti di rito, è stato dichiarato in arresto per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale, sanzionato per violazione della normativa anti-Covid e segnalato alla Prefettura di Arezzo quale assuntore di sostanze stupefacenti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato nel cuore della notte con una dose di cocaina, si avventa sui carabinieri e viene arrestato

ArezzoNotizie è in caricamento