Montevarchi

"E' la Caporetto dei nostri servizi agli anziani. Subito nuovi direttore e consiglio per la Rsa"

La nota di Francesco Maria Grasso (Montevarchi Democratica) sui numeri dei contagi e sui quattro morti registrati nella casa di riposo di Montevarchi

"La Caporetto dei nostri servizi sociali verso gli anziani". Attacca così una nota di Francesco Maria Grasso commentando i numeri dei contagi e i quattro morti registrati nella casa di riposo di Montevarchi. L'ex sindaco, oggi consiglioere dle gruppo Montevarchi Democratica, interviene a seguito dell'ufficializzazione dei dati che riguardano l'Asp forniti ieri sera dal sindaco Silvia Chiassai.

"Oggi è un giorno triste e lo ricorderemo a lungo. E' doveroso porgere le condoglianze alle famiglie dei deceduti ed un caro augurio di pronta guarigione a tutti coloro che si sono ammalati. La nostra casa di riposo di Montevarchi realizzata in tanti decenni ed ampiamente ristrutturata alcuni anni orsono ha subito un colpo terribile per la sua credibilità come certificato dalle dichiarazioni del sindaco. Oggi non è il momento di polemiche. Nessuno deve polemizzare a partire dalla massima istituzione del nostro comune.
Un giorno verrà il tempo di discutere e capire le responsabilità del consiglio di amministrazione, del direttore ed eventualmente del sindaco che direttamente o indirettamente ha nominato entrambi gli organi della casa di riposo di Montevarchi come giustamente dispone il regolamento comunale, essendo la casa di riposo della città. Oppure della Usl, della Regione o del Governo. Basta polemiche e velocemente chiediamo che la Usl prenda in mano la situazione per competenza e per specializzazione. E' chiaro che da soli non ce la faremo. Una volta passata l'epidemia verificheremo cosa non ha funzionato.

E poi la richiesta: "Il sindaco d'urgenza convochi le forze politiche consiliari e proponga un patto di lavoro consiliare unitario per risolvere il problema della nostra casa di riposo nella sua ora più buia. Un gioiello di casa di riposo che ci veniva invidiata da tutti. Un patto per la città per salvare la casa di riposo ed insieme chiedere I dolorosi aiuti all'Usl per risolvere il problema epidemico descritto oggi. E naturalmente per accogliere le dimissioni del consiglio di amministrazione e del direttore con una unitaria nuova nomina in sostituzione per programmare il futuro e ricostruire il tutto per le future generazioni di anziani. Magari chiedendo eventualmente al vecchio direttore Pagliai in pensione da qualche mese un sacrificio per aiutarci tecnicamente per un breve periodo in questo momento tanto grave".

Il Pd: "Condoglianze ai parenti delle vittime"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E' la Caporetto dei nostri servizi agli anziani. Subito nuovi direttore e consiglio per la Rsa"

ArezzoNotizie è in caricamento