Montevarchi

Grasso: "Ai giardini Spinelli costruiranno un supermercato, povera Montevarchi"

L'esponente di Montevarchi Democratica attacca il sindaco Chiassai e tutta la sua giunta riguardo la vendita di un giardino pubblico

Foto comunicato stampa

"Ai giardini Spinelli costruiranno un supermercato. Era una cosa semplice. I nostri attuali amministratori del comune, fra un post ed una passerella o una comparsata con fascia tricolore, contravvenendo alle promesse verso tutti quei dirigenti di categoria che hanno minacciato di incatenarsi sotto il comune, in persona della sindaca Chiassai, esponente riconfermata della destra montevarchina, ha venduto un giardino pubblico e con quei soldi vi ha pavimentato prima via Roma ed, udite udite, dopo ha autorizzato la costruzione di un altro grande supermercato negli stessi luoghi dove ha tagliato decine di alberi".

Attacca così la nota di Francesco Maria Grasso, esponente di Montevarchi Democratica, riguardo il nuovo cantiere che prenderà vita al posto di un'area verde. 

"Prima si è stracciata le vesti sulla difesa dell'imprese del centro storico, sui luoghi delle "vasche" e sulla difesa del piccolo commercio contro la grande distribuzione e poi per il "vil denaro" vi permette la costruzione di altra grande distribuzione quando era stato spergiurato che mai sarebbe successo. Ipocrisia allo stato puro ove anche pinocchio arrossirebbe per il numero di bugie dette e per la loro innumerevole quantità. Meno male che per qualcuno questa era la sindaca più "dendy della provincia". Stasera è un giorno triste per tutta Montevarchi. Con la predetta scelta questa sindaca portata da Siena ha inferto un'ulteriore sfregio permanente alla nostra città ed alla nostra storia recente. Hanno concorso in questo delitto un gruppo di zerbini politici della destra nostrana che riescono appena a salutare e dare il buongiorno dato che non avendo spina dorsale con difficoltà riescono solo ad alzare la testa ed interloquire con un pensiero a favore degli interessi della nostra città. Lo sfregio alla città è tanto grave che ne parleremo per decenni. Sarà distrutto completamente un parco pubblico per costruire una media struttura centro commerciale stile quasi ipercoop. Sessanta alberi di circa 40/60 anni sono stati abbattuti ed un'oasi verde distrutta. Ancora non ci posso credere che tutto questo avvenga per costruire un supermarket quando in Valdarno ne siamo pieni. Ma il popolo di Montevarchi ricorderà tutto. Fra 3 mesi ci saranno le elezioni comunali e statene certi che democraticamente combatteremo nelle piazze, nelle strade, nelle frazioni, nei parchi per cacciare lontano questa sindaca e dimenticare nel pubblico dibattito i predetti zerbini politici della destra nostrana che con la loro ignavia e nel loro silenzio hanno permesso questo scempio. In questa ora triste vorrei ringraziare ed essere vicino a quei cittadini del quartiere dei giardini Spinelli che hanno lottato come leoni per non veder distrutto il verde dove sono cresciuti I propri figli e nipoti. Indagheremo minuziosamente per conoscere i signori che sono dietro la società con 20 mila euro di capitale che ha comprato il terreno ove sorge il parco oggi autorizzati dalla sindaca a distruggerlo per costruire il centro commerciale".

L'esponente di Montevarchi Democratica chiosa con un invito a tutti i suoi concittadini. "Un invito a tutti i cittadini, associazioni sociali ed ambientaliste, alle forze politiche ad unirsi in una grande forza civile e popolare ed ambientalista per spazzare via, con un uragano democratico nelle urne delle prossime elezioni, questa sindaca della destra per la profonda ferita inferta nel corpo della comunità di Montevarchi ed in particolare verso le tante famiglie che con una lotta civile e democratica hanno tentato di salvare il loro giardino, il nostro giardino pubblico".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grasso: "Ai giardini Spinelli costruiranno un supermercato, povera Montevarchi"

ArezzoNotizie è in caricamento