Martedì, 22 Giugno 2021
Montevarchi

1° febbraio 1874: Vittorio Emanuele II nomina l'Accademia del Poggio corpo morale. L'anniversario

La storia di una antica e prestigiosa realtà che da secoli di occupa, tra le altre attività, della cura e conservazione del museo Paleontologico del Valdarno

Da oltre due secoli l'Accademia del Poggio conduce la propria attività di ricerca scientifica a Montevarchi. Ricorre oggi, 1° febbraio, l'anniversario del regio decreto con cui venne stabiliito ente morale la realtà che ancora vive ed opera nella cittadina valdarnese. L'ente, come si apprende leggendo la storia della sua fondazione, nacque nel 1805 a Figline Valdarno. Quattordici anni più tardi riprese la propria attività presso Montevarchi. 

Dopo l’Unità d’Italia Vittorio Emanuele II riconobbe formalmente l’Accademia come ‘Corpo morale’ con il decreto del 1° febbraio 1874: da allora ha mantenuto il suo originario profilo di ente autonomo dall’amministrazione pubblica ma con una funzione pubblicamente riconosciuta. Dopo vari cambiamenti nel corso dei decenni, l’Accademia si è data nel 2012 un nuovo statuto che pur salvaguardando la sua identità storica ha consentito di adeguare la struttura alle attuali esigenze di comunicazione, di progettazione e di servizio alla vita culturale del territorio.

Da oltre due secoli l'ente coltiva la ricerca scientifica e si occupa della valorizzazione del patrimonio archeologico, storico, naturalistico, artistico del Valdarno superiore collaborando con le Università di Siena e di Firenze e con le istituzioni pubbliche. Situata in via Poggio Bracciolini, nel cuore del centro storico di Montevarchi, la struttura ospita il prestigioso museo Paleontologico, uno dei più antichi d’Italia e ricco quasi esclusivamente di reperti fossili locali, e la biblioteca Poggiana (ricca di circa 30.000 volumi), il cui nucleo antico possiede materiale particolarmente interessante fra cui un prezioso manoscritto del Decameron. Numerosi i soci di levatura nazionale e internazionale, tra cui George Cuvier, fondatore della Paleontologia che procedette alla classificazione dei reperti fossili, lo statista ed economista Vittorio Fossombroni, Alessandro Manzoni, Isidoro del Lungo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

1° febbraio 1874: Vittorio Emanuele II nomina l'Accademia del Poggio corpo morale. L'anniversario

ArezzoNotizie è in caricamento