Montevarchi

Al Miravalle di Montevarchi ennesimo titolo tricolore per l’aretino Occhiolini

In una giornata prettamente estiva, mitigata però dalla brezza che ha spirato sulla collina di Miravalle, l’aretino Fabio Occhiolini (Honda) ha conquistato con netto anticipo, l’ennesimo titolo tricolore della sua lunga carriera motociclistica...

CROSS gare starter femm

In una giornata prettamente estiva, mitigata però dalla brezza che ha spirato sulla collina di Miravalle, l'aretino Fabio Occhiolini (Honda) ha conquistato con netto anticipo, l'ennesimo titolo tricolore della sua lunga carriera motociclistica.

Al casentinese, alla soglia dei cinquanta anni, è bastato infatti vincere la prima manche per laurearsi, per il secondo anno consecutivo, campione italiano della classe Superveteran MX1 di Motocross Senior. Nonostante il titolo già acquisito Occhiolini non si è risparmiato nemmeno nella gara pomeridiana, bissando il successo di quella del mattino. Dietro il mattatore della categoria sono giunti il laziale Ubaldo Didomenicantonio (KTM) che è risultato anche il migliore della MX2 e l'altro aretino Fabrizio Bennati (Honda)

Doppietta anche nella categoria Veteran con l'altoatesino Michele Dal Bosco (Yamaha) che nella classe MX1 ha preceduto i toscani David Liardi e Pierluigi Bandini rispettivamente su Honda e Husqvarna, il bolzanino fa un notevole passo avanti in classifica generale, sempre saldamente in mano a pilota KTM Tiziano Peverieri. La MX2 è andata al leader del torneo Graziano Peverieri (Yamaha), il marchigiano ha regolato il fiorentino Gabriele Fondelli (Husqvarna) e il corregionale Andrea Terenzi (Yamaha).

Belle e combattute entrambe le manche del Campionato Femminile che hanno visto la bresciana Giorgia Montini (Yamaha) fare bottino pieno e scavalcare in classifica generale la cinque volte iridata Kiara Fontanesi, assente alla gara toscana per impegni internazionali. Dietro la nuova leader del torneo si è classificata la fiorentina di Rignano sull'Arno Floriana Parrini (Honda) che in entrambe le gare ha avuto la meglio sulla giovanissima senese, non ancora quattordicenne, Elisa Galvagno (Yamaha). La ragazza del "Palio" è stata protagonista di un eccezionale prima corsa, quando ha preso il comando del gruppo, all'abbassarsi del cancello di partenza e lo ha mantenuto per oltre metà gara, prima di cedere alle rivali a seguito di una scivolata, si è comunque consolata vincendo la Under 17 e consolidando il primato di categoria.

Una giornata no del parmense Bruno Cavandoli (Yahana) leader della Master, ha permesso al suo immediato inseguitore Manlio Giachè (Honda), vincitore di entrambe le manche, di riaprire totalmente il campionato della MX1, ora i due rivali sono distanziati di soli 20 punti. Dietro il pilota simbolo del cross marchigiano è arrivato il toscano Furio Franceschi (Honda) che scavalca nella classifica generale della MX2 l'altoatesino Norbert Lantschner, oggi un po' in ombra. Terzo gradino del podio per il valdarnese Loriano Dini (Honda), da evidenziare che il pilota di casa era alla sua prima gara stagionale nel tricolore Master.

Due gare tiratissime e ricche di colpi di scena quelle della classe 125 che alla fine ha visto prevalere il leader del campionato David Ciucci (KTM). Il marchigiano ha ottenuto un terzo e un primo posto ed è terminato a pari punti con il veterano laziale Felice Compagnone, anch'egli su una moto austriaca. In questo caso discriminante ai fini della classifica, è il risultato di gara due e così Ciucci è salito sul gradino più alto del podio davanti al frusinate che dopo esse stato a lungo al comando della seconda manche, ha ceduto alla stanchezza nel finale. Terzo il campano Ramon Savioli (TM) che dopo la vittoria di Fermo, conquista altri punti importanti che lo proiettano nella top ten della classifica generale, nonostante abbia saltato le prime tre gare.

Ha avuto successo la scelta del Moto Club Brilli Peri, organizzatore della manifestazione, di non far pagare l'ingresso al pubblico che ha risposto in modo molto positivo tanto d'aver affollato le tribune del Miravalle per l'intera giornata

Dopo l'incidente di ieri che aveva destato apprensione per un pilota modenese, poi fortunatamente risolto senza conseguenze, oggi non si sono verificati incidenti di rilievo.

Ora l'attività sportiva al Miravalle si interrompe per tutto il periodo estivo, per consentire i lavori di ammodernamento dell'impianto, riprenderà regolarmente in autunno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al Miravalle di Montevarchi ennesimo titolo tricolore per l’aretino Occhiolini

ArezzoNotizie è in caricamento