Montevarchi

Chiassai: "Acqua e metano nelle frazioni, opportunità storica"

La previsione di progettazione esecutiva e l’avvio delle procedure di investimento sono previste entro il 2021, al netto del coordinamento tra i gestori e l’analisi dei permessi e dei vincoli.

Un'intesa storica tra l'Amministrazione comunale e i gestori Centria e Publiacqua per portare acqua e gas metano in tutto il territorio. L'obiettivo: dare a tutti i cittadini "pari opportunità" nell'usufruire di importanti servizi primari. Soddisfazione è stata espressa dal Sindaco di Montevarchi Silvia Chiassai Martini 

"Per la prima volta nella storia - afferma il sindaco Silvia Chiassai Martini - abbiamo cercato una soluzione ad un problema cronico sulla fornitura dei servizi di acqua e gas- metano, trovando un accordo con i gestori sull'estensione delle reti che arrivi a coprire tutto il territorio comunale. Non siamo rimasti silenti in questi anni di fronte a palesi difficoltà, ma abbiamo portato avanti un'interlocuzione continua con i gestori Centria e Publiacqua per arrivare ad una progettualità condivisa e sostenibile sui servizi per partire, intanto, dalla zona di Levanella ancora scoperta da questi servizi, in via Croce dei Ferragalli, via del Pinaccio, via di Camminlungo, via del Prunellino, via degli Orti ed è stato individuato un tratto in cui sarà possibile trovare sinergie tra i gestori e quindi importanti risparmi per la posa della condotta. La previsione di progettazione esecutiva e l’avvio delle procedure di investimento sono previste entro il 2021, al netto del coordinamento tra i gestori e l’analisi dei permessi e dei vincoli. Inoltre il gestore Centria, in accordo con l’Amministrazione comunale, è disponibile a far usufruire ai potenziali utenti di particolari scontistiche ed agevolazioni sui costi di allacciamento.  I cittadini hanno già ricevuto le lettere per informarli di questa opportunità dove l’Amministrazione comunale e i gestori si faranno carico della realizzazione dell’estensione della rete idrica e del metano, mentre il cittadino sarà chiamato solo a contribuire per le normali spese di allacciamento senza sostenere il costo del 20% che di solito è previsto per questa tipologie di opere straordinarie". 

Adesso c'è attesa per capire il riscontro che l'iniziativa avrà tra le famiglie.

"Non vogliamo limitarci alla sola zona di Levanella, ma  estendere i sevizi in altre aree, come Caposelvi, Rendola, Moncioni-Ventena, Poggio Cuccule, Cocoioni, Ucerano, case sparse località Noferi, dove i gestori stanno già valutando la fattibilità degli interventi.  Per noi non esistono cittadini di serie A e quelli di serie B, la nostra comunità è unica e vogliamo che possa usufruire delle stesse opportunità su tutto il territorio, specialmente quando si tratta esigenze primarie, come acqua e metano. Vogliamo che le nostre frazioni e le realtà più piccole possano avere una fornitura dei servizi come gli altri cittadini e credo che nel 2021 si devono trovare le condizione per portare le utenze a tutte le famiglie di Montevarchi nonostante si tratti di un'operazione molto complessa e costosa, ma, come ho più volte sottolineato, manutenzioni e qualità dei servizi sono una priorità per questa amministrazione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiassai: "Acqua e metano nelle frazioni, opportunità storica"

ArezzoNotizie è in caricamento