menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cortona-3

Cortona-3

Vivere senza paura, un incontro targato Lions a Cortona

I Lions si sono posti come obbiettivo primario a livello mondiale la lotta al tumore giovanile che si sviluppa con una serie di azioni in cui i fondamentali sono: informare i giovani sulle modalità di lotta ai tumori, sulla possibilità di evitarne...

I Lions si sono posti come obbiettivo primario a livello mondiale la lotta al tumore giovanile che si sviluppa con una serie di azioni in cui i fondamentali sono: informare i giovani sulle modalità di lotta ai tumori, sulla possibilità di evitarne alcuni, sulla opportunità della diagnosi tempestiva, sulla necessità di impegnarsi in prima persona, dare tranquillità perché è indubbio che il sapere come affrontare una malattia, il sapere che ci si può difendere e che si può vincere, dà tranquillità. La tranquillità che deriva dalla conoscenza coinvolge tutti e permette di vivere con maggiore serenità.

Su questo obbiettivo, già affrontato in questa annata lionistica con un concerto di beneficenza in favore dell'oncologia pediatrica dell'ospedale Meyer di Firenze, il Lion club Cortona Valdichiana Host propone un incontro con Leonardo Cenci che si è offerto di testimoniare la sua esperienza di speranza, forza di volontà e quel coraggio che gli permette di sostenere il peso di un dolore destinato ad accompagnarlo per tutta la vita. Leonardo Cenci, 44 anni, di Perugia, ex dipendente dell'Agenzia delle Dogane di Bologna e Perugia, è affetto da un cancro incurabile al polmone con metastasi alle ossa e al cervello. Ma questo non lo ha fermato ma gli ha dato ancora più forza di volontà nel correre i 42,195 chilometri della Maratona di Roma. Leonardo darà testimonianza ripercorrendo le pagine del rapporto con la sua malattia e delle attività della sua Onlus "Avanti Tutta". Con lui ci saranno la dottoressa Chiara Bennati oncologa dell'ospedale di Ravenna e che come specialista nel cancro ai polmoni fa parte dell'equipe del professor Lucio Crinò (direttore dell'oncologia medica dell'ospedale di Perugia) che segue clinicamente Leonardo Cenci. Insieme a loro anche Genc Kapxhiu medico di grande esperienza che presta la sua opera presso il dipartimento di Emergenza - Urgenza della AUSL 8 Ospedale S. Donato di Arezzo.

L'incontro è aperto a tutti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Il menestrello Grifo, il 'morto resuscitato' del castello di Poppi

  • Psicodialogando

    Perché sono affascinanti le donne mature?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento