rotate-mobile
Cortona Cortona

Vignini attacca sul Pnrr: "Cortona ultima per progetti e investimenti"

Il candidato a sindaco del centrosinistra: "Un quadro impietoso e sconcertante, meglio di noi tutti i comuni della Valdichiana. Perso irrimediabilmente il treno dei finanziamenti"

"A partire dal 2021 l’Italia ha approvato il PNRR (Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza) con l’obiettivo di rilanciare l’economia dopo la pandemia di Covid 19. Al nostro paese sono stati assegnati 191 miliardi di euro. Tanti soldi sui quali la destra cortonese ha fatto enormi errori, ma soprattutto ha costruito una narrazione assolutamente falsa.  Oggi finalmente, dati alla mano, possiamo fare una seria verifica dei fatti".

Con queste parole il candidato a sindaco di Cortona, Andrea Vignini, sostenuto da PD-M5S-Cortona Civica, commenta i dati relativi agli investimenti che l’amministrazione cortonese ha intercettato sul PNRR.

“Gli atti relativi ai progetti ed i finanziamenti del PNRR sono pubblici e quindi, molto semplicemente, non ho fatto altro che controllare nel database on line accessibile a tutti. Purtroppo, lo dico subito, il quadro che ne esce per il nostro comune di Cortona è impietoso e sconcertante. Anche rapportando la nostra situazione ad altre città limitrofe e simili per caratteristiche siamo sempre gli ultimi per risultati e investimenti. Basti pensare ad un dato facilmente calcolabile: quanti soldi sono stati investiti per ogni cittadino residente a Cortona ? Ebbene il nostro comune, prendendo in considerazione ambiti come scuole, edifici ed impianti pubblici, viabilità e salvaguardia idrogeologica del territorio, ha investito €192 ad abitante.

Vi sembrano molti? Sappiate che Castiglion Fiorentino e Foiano della Chiana ci surclassano (663 e 963 euro a cittadino). La verità che la destra cerca di non dirvi, è che hanno fallito su tutta la linea. Cortona ha perso irrimediabilmente il treno del PNRR. Questa pioggia di soldi e di progetti che ha investito la Toscana e l’Italia non ha mai bagnato Cortona. Ed è una verità che nonostante tutto addolora anche me. Anche io sono un cittadino come voi e, sinceramente, proprio non mi capacito come sia stato possibile amministrare in maniera così scellerata.

Litigi, arroganza, incompetenza e controllo asfissiante del potere da parte della destra (di tutta la destra) hanno trascinato Cortona fuori da ogni consesso, lontano dai progetti e dallo sviluppo. Alle prossime elezioni amministrative abbiamo, tutti assieme, l’occasione di uscire da questo incubo, perché Cortona merita di più”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vignini attacca sul Pnrr: "Cortona ultima per progetti e investimenti"

ArezzoNotizie è in caricamento