Domenica, 26 Settembre 2021
Cortona Cortona

Turenci (Cortona Patria Nostra) all'attacco: "Sono moltiplicate le tasse non riscosse dal Comune"

L'esponente politico contro l'amministrazione: "Sono lievitati i residui attivi, ma chi deve controllare? E ai dirigenti sono stati elargiti premi per gli obiettivi conseguiti"

Nota di Mauro Turenci (Cortona Patria Nostra) sui residui attivi del Comune di Cortona. Crediti non riscossi che, nel tempo, rischiano di diventare inesigibili.

"Nel bilancio consuntivo di un’amministrazione comunale la differenza tra quanto si prevedeva di incassare e quanto si è invece effettivamente incassato prende il nome di Residui Attivi. Stiamo parlando delle Imposte Comunali, Imu, Tari, Tassa per l’occupazione del suolo pubblico ma anche dei servizi a domanda individuale come i pulmini per gli studenti, le mense scolastiche e gli asili nido. Se la inistra ci ha lasciato in eredità circa 6 milioni di Residui Attivi, con l’amministrazione del 'cambiamento' sono lievitati fino a raggiungere i 18 milioni, di cui ben 8 nel solo 2020. Ricordiamo che le imposte non riscosse dopo cinque anni vanno in prescrizione e il danno per un Comune che deve erogare ai cittadini servizi efficienti diventa ingentissimo. L’amministrazione comunale di Cortona con la delibera di Giunta n° 62 del 27 aprile 2020 ha stabilito che il segretario comunale e i dirigenti comunali sono soggetti 'a valutazione dell’efficacia, efficienza ed economicità dell’azione condotta, in relazione ai risultati conseguiti sulla base degli obiettivi assegnati'. In buona sostanza vengono fissati gli obiettivi di gestione e stabiliti gli indicatori per monitorare il loro raggiungimento. Con specifiche delibere dirigenziali è stata liquidata ai dirigenti comunali la somma complessiva di 18.850,90 euro per aver raggiunto i risultati sulla base di specifiche schede individuali di valutazione (….) mentre al segretario comunale è stato riconosciuto un premio di 5.500 euro. Non ci interessa entrare nel merito della congruità delle somme erogate in un momento di grave crisi economica ai Dirigenti designati dalla sinistra che percepiscono già lauti stipendi e che il sindaco Meoni ha deciso di lasciare al loro posto. Ci interessa capire se i premi sono stati erogati per obiettivi effettivamente raggiunti. Nel Piano della Performance al Dirigente dell’Area Economico Finanziaria si raccomanda 'che dovrà essere dedicata attenzione all’emissione dei ruoli in scadenza per i vari tributi comunali e dovrà inoltre proseguire l’ormai consolidata attività di accertamento e recupero legata ai tributi comunali'. Com’è possibile che quel dirigente abbia raggiunto gli obiettivi se nel Bilancio Consuntivo 2020 sono stati cancellati Residui Attivi per circa 1 milione di euro poiché divenuti inesigibili? A tal proposito sarebbe davvero interessante conoscere il contenuto della sua scheda di valutazione. Ci chiediamo se l’intero processo della riscossione dei Tributi sia sotto controllo e se sia stato davvero attivato ogni possibile strumento affinché con cadano in prescrizione, informando amichevolmente gli interessati che ci sono imposte non pagate. L’ assessore al Bilancio (….. è lo stesso Meoni che ha tenuto per sé anche le deleghe all’Urbanistica ed ai Lavori Pubblici) è stato messo al corrente dal dirigente del settore economico e finanziario della gravissima situazione dei tributi non pagati, triplicati sotto la gestione del centrodestra? Quali sono i provvedimenti che hanno eventualmente concordato? Gli obiettivi assegnati sono una cosa seria o no? Invitiamo le forze di maggioranza e di opposizione ad esprimere il loro punto di vista su questo specifico argomento. Possibile che per fare cassa si mettano in vendita immobili pubblici come l’ostello e non ci sia la massima attenzione su tributi per molti milioni di euro messi a Bilancio che rischiano di evaporare perché diventano inesigibili? I cittadini in grave difficoltà economica per l’emergenza sanitaria non sono gratificati con premi rituali ma vedono aumentare sensibilmente imposte come la Tari che il Sindaco delle promesse tradite e non onorate aveva promesso di ridurre. Abbiamo cercato di affrontare con parole semplici e comprensibili un argomento complesso perché ci interessa entrare nel merito dei problemi, analizzarli e trovare soluzioni, avendo una concezione della politica amministrativa lontana anni luce da chi ha vinto le elezioni per prendere in giro la cittadinanza, lasciando tutto come prima e con risultati anche peggiori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turenci (Cortona Patria Nostra) all'attacco: "Sono moltiplicate le tasse non riscosse dal Comune"

ArezzoNotizie è in caricamento