Cortona

Tentano di svaligiare la Cantarelli: tre dietro alle sbarre

Pochi giorni fa uno degli arrestati era stato sanzionato perché beccato fuori dalla propria abitazione senza alcun motivo

Hanno scavalcato il cancello e, approfittando dello stop dovuto all’emergenza sanitaria Covid-19, hanno tentato di introdursi dentro alla Cantarelli per svaligiarla. Sono stati i carabinieri di Cortona a spedire dietro alle sbarre un 28enne beneventano, un 29enne cittadino albanese e un 33enne rumeno. I tre sono stati infatti beccati mentre tentavano di introdursi all'interno dell'azienda di abbigliamento per uomo situato lungo la regionale 71 a Terontola.

Nel pomeriggio di ieri, durante uno dei normali servizi preventivi di controllo del territorio, una pattuglia della stazione di Terontola ha notato un’auto parcheggiata, in modo da risultare poco visibile, nei pressi dell’azienda. I militari, insospettiti, mentre verificavano la targa del veicolo sono stati avvisati dalla centrale operativa di un allarme in corso proprio nello stabilimento Cantarelli. Così sono entrati in azione e una volta giunti nei pressi della ditta hanno notato tre uomini intenti a scassinare gli infissi della struttura. Alla vista dei militari i malviventi si sono dati alla fuga ma la loro corsa si è conclusa presto. Due di loro sono stati bloccati dopo un breve inseguimento a piedi, il terzo invece aveva tentato di filarsela fuggendo dal retro dell’edificio, ma è stato intercettato da una seconda pattuglia giunta in rinforzo alla prima.

Soltanto pochi giorni fa uno dei tre arrestati - il 33enne - era stato sanzionato dai carabinieri di Cortona “per la violazione delle misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica in atto, in quanto veniva controllato a bordo della sua auto nel corso di uno spostamento non giustificato”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano di svaligiare la Cantarelli: tre dietro alle sbarre

ArezzoNotizie è in caricamento