Lunedì, 26 Luglio 2021
Cortona

Strada SR71. Casucci: “Basta con i rimpalli la Regione deve intervenire”

Il Consigliere Marco Casucci (Lega) torna a denunciare la pericolosità dell'arteria stradale

"Da anni sul tratto cortonese della SR 71 si verificano troppi incidenti, anche mortali. Ma cosa sta facendo la Regione Toscana per quella strada? Ho presentato un'interrogazione chiedendo alla Giunta di risolvere un problema noto da tempo".

E' quanto fa sapere il Consigliere regionale Marco Casucci (Lega) in merito alla questione sicurezza riguardante la Regionale 71.

"Ho denunciato quel tratto-killer già prima di diventare consigliere regionale allorché mi feci portavoce dell'appello di un nostro militante che sulla 71, nel 2010, nella frazione di Terontola aveva perso entrambi i genitori. Oggi che sono consigliere pretendo che il problema venga risolto definitivamente. Basta con i rimpalli di responsabilità tra amministrazioni. Voglio sapere come la Regione Toscana intenda collaborare con la provincia di Arezzo ed il comune di Cortona per la messa in sicurezza della strada. Se intenda suggerire il rifacimento degli attraversamenti pedonali con vernici adeguate e proporre l’installazione di un’opportuna segnaletica".

"La 71 - spiega ancora Casucci - sconta una quasi totale assenza di manutenzione, asfalto pieno di buche e una segnalatica completamente da rifare con strisce pedonali poco visibili, assenza di marciapiedi e attraversamenti pedonali, scarsa illuminazione, mentre le auto sfrecciano ad alta velocità ed i pedoni, a ridosso delle rotatorie, sono costretti a correre per non farsi investire. Per legge dovrebbero essere destinati alla sicurezza stradale il 50% degli introiti delle multe riscosse dalla Polizia locale (oltre al 12,5% di quelle riscosse da Polizia Stradale e Carabinieri)".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strada SR71. Casucci: “Basta con i rimpalli la Regione deve intervenire”

ArezzoNotizie è in caricamento