Cortona

"Strada disastrata tra Centoia e Gabbiano". Lega all'attacco a Cortona

  Dopo alcune segnalazioni fatte pervenire all'attenzione della Lega-Nord Cortona-Valdichiana, in merito alle condizioni in cui vessa la strada comunale che collega le frazioni di Centoia e Gabbiano, il segretario provinciale Nicola Mattoni...

foto Gabbiano 3

Dopo alcune segnalazioni fatte pervenire all'attenzione della Lega-Nord Cortona-Valdichiana, in merito alle condizioni in cui vessa la strada comunale che collega le frazioni di Centoia e Gabbiano, il segretario provinciale Nicola Mattoni interviene.

Dopo tali segnalazioni abbiamo verificato di persona con sopralluoghi e fotografie le condizioni in cui si trova la strada sopra indicata, che presenta alcune criticità che andiamo ad elencare.

La carreggiata già di per sé stretta, consente a fatica lo scambio tra due autovetture che provengono dai due sensi di marcia. Tale scambio diventa ancora più difficoltoso a causa del passaggio frequente di camion che si recano nelle aziende presenti lungo il percorso della strada.

A questa difficoltà strutturale, se vogliamo consueta, data la natura non sempre facile del paesaggio di campagna, si aggiunge il fatto che il fondo, non adeguatamente rinforzato, è cedevole tanto che si formano buche, raramente rattoppate, e voragini che vengono riempite con una quantità di ghiaia considerevole, che però non consente la soluzione di questi vari cedimenti. Inoltre all'illuminazione pressoché inesistente per tutto il tragitto tra le due frazioni, si deve aggiungere la totale assenza di segnaletica orizzontale e la presenza di cartelli stradali divelti lasciati ai margini della strada, mai rimossi e sostituiti. Infine a causa della scarsità dei fossati di scolo, la totalità dei quali mai ripuliti, durante i periodi di pioggia, la carreggiata viene invasa dal fango proveniente dai campi sovrastanti, rendendo il manto, già disastrato, pericoloso; inoltre le abitazioni (molte delle quali prive di impianti di depurazione) sono costrette a scaricare le proprie acque reflue direttamente nei campi o in pozzetti "di fortuna" assolutamente non a norma, provocando problemi di impatto ambientale e di inquinamento.

Per tanto siamo ancora costretti a commentare la trascuratezza delle strade del nostro territorio, l'incapacità o la non volontà di una benché minima manutenzione di un bene comune perpetrate dall'amministrazione del Comune di Cortona; senza contare la mancanza di controlli sui lavori che dovrebbero essere svolti e sull'attinenza alla legge da parte dei privati cittadini, come nel caso degli impianti di depurazione.

A questo punto, noi come Lega nord, non possiamo che ribadire la nostra più totale contrarietà alla politica sulle infrastrutture portata avanti dal Pd, dall'assessore competente e dalla giunta comunale. Basta con le scuse. Le opere pubbliche vanno realizzate e mantenute per l'utilità e il benessere dei cittadini, non per fini elettorali, che decadono una volta ottenuto lo scopo. Agli investimenti devono corrispondere i fatti e i soldi per la manutenzione ordinaria delle strade non possono mancare nel bilancio di un comune come quello di Cortona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Strada disastrata tra Centoia e Gabbiano". Lega all'attacco a Cortona

ArezzoNotizie è in caricamento