Giovedì, 13 Maggio 2021
Cortona

Cortona: gli «Stati generali dei cammini», nuove prospettive per il turismo e la cultura

Eleonora Sandrelli di Aion Cultura, in veste di moderatrice del webinar, ha aperto l’incontro riportato alcuni dati interessanti tratti dal report di Terre di Mezzo del 23 novembre 2020

In vista della buona stagione e di una qualche forma di ripartenza, l’InfoPoint di Cortona insieme ad Aion Cultura e al Comune di Cortona hanno offerto un webinar gratuito sul tema dei cammini culturali, un tema interessante e strategico per rilanciare il territorio anche sul versante del turismo esperienziale e del turismo all’aperto. Un tema questo sul quale l’amministrazione comunale sta investendo molto: «Proprio alcuni giorni fa abbiamo presentato l’offerta per il turismo e le esperienze all’aria aperta, grazie alla Rete escursionistica della Montagna - ha detto il sindaco Luciano Meoni - per noi è un settore strategico per il rilancio del nostro territorio e credo che il contributo di questo webinar vada proprio nella direzione di fare rete, fare squadra e riuscire ad ottenere il massimo dei risultati in termini di ricadute per l’economia locale e la tutela del paesaggio».

«Cortona oltre all’offerta classica per il turismo culturale, sta sempre più rafforzando le proposte per le esperienze per i visitatori che vogliono fare esperienze e vacanze all’aria aperta - ha dichiarato l’assessore al Turismo del Comune di Cortona, Francesco Attesti - siamo consapevoli che grazie alle nostre caratteristiche paesaggistiche, artistiche ed ambientali anche in questo contesto possiamo giocare un ruolo da protagonisti».

Eleonora Sandrelli di Aion Cultura, in veste di moderatrice del webinar, ha aperto l’incontro riportato alcuni dati interessanti tratti dal report di Terre di Mezzo del 23 novembre 2020.

Da gennaio a fine settembre 2020 gli italiani hanno camminato di più grazie al fatto che lungo tutta la penisola possono trovare percorsi di pochi giorni e di tipologie diverse (storici naturalistici religiosi). Il 2020 ha riservato inoltre un’altra novità: tra gli oltre 3000 camminatori intervistati con il sondaggio online “io il mio cammino”, il 13% ha fatto la sua prima esperienza proprio nei mesi estivi 2020. In grande ascesa la via Francigena ma anche i cammini di San Francesco, la via Romea Germanica e il cammino di Dante. Ci si mette in cammino conoscere i borghi e territori, per stare in mezzo alla natura e per il benessere psicofisico. Sempre dal questionario di Terre di Mezzo si evince che quasi il 50% dei camminatori ha meno di cinquant’anni, il 70% lavora, i pensionati sono al 22%, i disoccupati il 3% e gli studenti il 3%. Tra i nuovi camminatori in particolare ci sono più Under 30 rispetto all’analogo sondaggio condotto la terra di mezzo nel 2018 e si tratta di camminatori di alto livello come titolo di studio: il 51% è laureato, il 41% ha diploma di scuola superiore, uno su tre affrontato l’impresa da solo.

Al confronto hanno partecipato i referenti istituzionali del Comune di Cortona e di Anci Toscana insieme ai rappresentanti dei principali Itinerari culturali che insistono sul nostro territorio: la Via Romea Germanica (con Simone Frignani e il Presidente Flavio Foietta), la Rotta Dei Fenici-Cammino di Annibale (con il direttore Antonio Barone), I Cammini di Francesco in Toscana (con il Presidente Giovanni Tricca), la Via Lauretana (con il referente tecnico Gianluca Bambi), tecnici ed esperti delle associazioni nazionali ed internazionali che gestiscono questi cammini intesi appunto come le “nuove Vie” sulle quali rilanciare la Cultura e il Turismo territoriali. Si sono scelti in particolare questi 4 itinerari (due internazionali e due nazionali) perché hanno una gestione complessa e strutturata, sono gestiti da associazioni con comitati scientifici e università a supporto, strutture articolate che li rendono portatori di valori ma allo stesso tempo anche forti attrattori per la promozione dei territori.

Ad Alessia Mariotti, professore associato di geografia politico-economica Centro di Studi Avanzati sul Turismo Alma Mater Studiorum Università di Bologna e a Sonia Pallai, Responsabile Turismo di Anci Toscana, il compito di tirare le fila e ragionare sulle potenzialità dei cammini in termini appunto di valorizzazione delle risorse culturali e turistiche degli itinerari culturali, sulla necessità di una governance chiara ed efficiente e sull’importanza di fare rete. Il webinar è disponibile da venerdì 30 aprile, ore 17, sulla pagina Fecbook Cortona Social Media.

Sintesi dei contributi nel file video https://we.tl/t-r0IkBXxML7

Lista degli interventi:

Luciano Meoni

Sindaco del Comune di Cortona

Francesco Attesti

Vice Sindaco - Assessore a Cultura e Turismo del Comune di Cortona

Eleonora Sandrelli

AION Cultura

Simone Frignani

Costruttore di Cammini e autore di guide escursionistiche

Flavio Foietta

Presidente EAVRG Via Romea Germanica

Antonio Barone

Direttore Rotta dei Fenici - Itinerario Culturale del Consiglio d'Europa

Gianluca Bambi

Ricercatore esperto in Cammini, referente tecnico Via Lauretana

Giovanni Tricca

Presidente Associazione I Cammini di Francesco in Toscana

Alessia Mariotti

CAST Università di Bologna

Sonia Pallai

Responsabile Turismo ANCI Toscana

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cortona: gli «Stati generali dei cammini», nuove prospettive per il turismo e la cultura

ArezzoNotizie è in caricamento