CortonaNotizie

Niente sagra, è polemica: "Avremmo rispettato le norme anti Covid ma non possiamo usare la cucina"

L'affondo della società sportiva della Valdipierle che lamenta l'impossibilità di sciogliere il nodo dell'autorizzazione all'uso di una struttura

Alla fine la sagra non si farà. Le motivazioni? Sono state affisse in bacheca. E c'è amarezza dalle parti della Val di Pierle, nel comune di Cortona, per come le cose si sono svolte. E' l'Unione sportiva locale a informare i residenti che la tradizionale Sagra della Tagliatella Casreccia è annullata dopo 45 edizioni. E puntualizza che "si sarebbe tenuta nel rispetto delle normative anti Covid".

All'origine della sofferta decisione c'è l'impossibilità della struttura-cucina. Lo scorso maggio infatti il Comune è arrivato l'avviso della rimozione della struttura. Un manufatto che, spiega l'avviso della società, è stato usato nel tempo da altre realtà locali che però non avrebbero ricevuto analoga comunicazione dal Comune. Non solo, puntualizza l'Upd Valdipierle, lo scorso febbraio si sarebbe tenuta un'assemblea pubblica nel corso della quale il sindaco di Cortona Luciano Meoni avrebbe dato rassicurazioni circa la possibilità di usare in futuro la struttura, regolarizzandola. Ma anche a seguito di un incontro in municipio, la società fa sapere che ogni tentativo di salvare la manifestazione nel 2020 è stato vano.

sagra-annullata-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Covid e Natale: attesa per il nuovo Dpcm. Cenoni, aperture e spostamenti al vaglio del governo

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento