Giovedì, 23 Settembre 2021
Cortona Cortona

Rifiuti. La dura lotta contro abbandoni selvaggi e pendolari della spazzatura

Azioni di controllo e sanzione nei confronti di chi scarica gli scarti in modo irregolare: negli ultimi mesi sono stati 23 i verbali. Mentre ci sono altri 150 eco-cittadini che usano le compostiere

Migliorare l’ambiente, tutelare il decoro del territorio e superare il 60% di raccolta differenziata: sono questi gli obiettivi dell’amministrazione comunale di Cortona nella gestione dei rifiuti. Obiettivi che non possono prescindere dal contrasto a tutti quei comportamenti che creano disagi e fanno aumentare i costi di raccolta.

Nel corso degli ultimi mesi a Cortona la raccolta domiciliare dei rifiuti è stata estesa anche ad una ulteriore fetta di utenti, quelli ricompresi nelle frazioni di Centoia, Pietraia, San Lorenzo, Manzano, Borgonuovo e Cignano. Nell’occasione il Comune ha messo a disposizione alcune compostiere per il trattamento della frazione umida, un’opportunità colta da 150 famiglie che hanno contribuito ad una gestione virtuosa della frazione umida e quindi ad abbattere il quantitativo di rifiuti prodotti. A questi cittadini virtuosi sarà riconosciuto uno sconto del 20 per cento sulla parte variabile della tariffa.

"Negli ultimi mesi - dichiara l’assessore all’ambiente Paolo Rossi - il livello di raccolta differenziata dei rifiuti è arrivato a sfiorare il 60 per cento, un dato record per il nostro territorio. Ora è il momento di fare di più e meglio ancora, ovvero di superare questa soglia avvicinandoci sempre di più agli standard più virtuosi".

Sul fronte opposto tuttavia, non mancano esempi di pratiche esecrabili: si va dallo scarico di rifiuti ingombranti fino all’abbandono di sacchetti fuori dagli appositi contenitori. In qualche caso le fototrappole hanno consentito di accertare episodi di "pendolarismo della spazzatura", ovvero di ripetuti casi di scarico di quantità più o meno abbondanti di rifiuti da parte di utenti che vivono a chilometri di distanza dalle postazioni prese di mira e in qualche caso anche da altri comuni. Sono stati 23 i verbali elevati da "Gestione Ambientale" negli ultimi mesi, la società che si occupa degli accertamenti con i suoi ispettori svolge anche un’importante funzione di collaborazione nei confronti dei cittadini che necessitano di informazioni sul corretto smaltimento. Anche gli uffici del Comune sono impegnati quotidianamente nel supporto alla popolazione, in particolare nei confronti di coloro che vivono nel Cortonese nel periodo estivo.

"Il Comune - prosegue il sindaco Luciano Meoni - è impegnato a migliorare il servizio, ma non può esimersi da una lotta ferma e decisa contro gli abbandoni. Ogni volta che i rifiuti vengono conferiti in modo irregolare i costi ricadono su tutti i cittadini e le imprese. Dalle foto spesso si notano rifiuti che dovrebbero essere conferiti nei centri di raccolta e la nostra Amministrazione ha subito puntato a estendere gli orari di apertura della stazione ecologica del Biricocco, per questo non è più tempo di tollerare comportamenti incivili".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti. La dura lotta contro abbandoni selvaggi e pendolari della spazzatura

ArezzoNotizie è in caricamento