CortonaNotizie

Ciclo di rassegne organizzate dal "Gino Severini" di Cortona. Il 6 maggio si riparte

Primo ciak con due artisti dediti all'arte scultorea: Alessandro Multari e Alberto Alunni

Alberto Alunni

Riparte il ciclo delle mostre organizzate dal circolo culturale Gino Severini di Cortona, che quest'anno è articolato in 22 vernissage, proposti da artisti diversi e soci dell'associazione, che animeranno tutta la stagione turistica fino a ottobre. Il primo ciak si terrà il 6 maggio con due artisti molto interessanti, entrambi dediti all'arte scultorea, si tratta di Alessandro Multari e Alberto Alunni.

Quest'ultimo doveva diventare veterinario ma la sua creatività lo ha portato su un'altra strada. Si avvia, fin da giovanissimo, ad apprendere le basi per realizzare oggetti in ferro battuto e di lì a poco vince il primo premio di forgiatura di gruppo alla Biennale Internazionale di Arte Fabbrile di Stia, dove le sue opere riscontrano un notevole successo. Incoraggiato dal risultato, l’anno successivo si trasferisce in una valle tra le colline umbre nel comune di Pietralunga (Perugia) dove apre finalmente il suo laboratorio e una piccola boutique dove è possibile acquistare le sue opere. Crea "pezzi" meravigliosi ispirati all’incomparabile bellezza della natura che lo circonda. Nel corso degli anni viene invitato a partecipare a numerose mostre in Italia e all'estero e le sue creazioni vengono pubblicate in libri e riviste del settore come: I Maestri Italiani del ferro battuto, La Magia del ferro battuto entrambi a cura di Giuseppe Ciscato, Ferro battuto di Di Baio Editore/ Fabbri Italiani Contemporanei di Rizzo Editore. Oggi è considerato un Artista a tutti gli effetti apprezzato dalla critica e dagli estimatori per il suo inconfondibile stile.  

Alessandro Multari, giovane artista napoletano, invece propone le sue creazioni che vanno dal legno alla conchiglia e al marmo. Arriva dalla scuola di incisioni con tanto di specializzazione per incidere il corallo e le pietre dure. La sua, in genere, è una scultura classica, i suoi temi di ispirazione sono le opere del Canova e gli affreschi antichi. Lo potremmo definire anche un miniaturista dell'arte scultorea, perché produce cammei non solo per monili  ma anche per quadri che possono avere piccolissime dimensioni. Anche Multari, pur essendo giovane, ha già ricevuto riconoscimenti importanti. Insomma i due artisti con le loro opere ci porteranno in una dimensione fatta di bellezza, di cura millesimale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La rassegna si svolgerà presso la saletta, posta sotto le logge del teatro Signorelli e aprirà il 6 maggio per rimanere alla fruizione del pubblico fino al 17 maggio 2019. L'iniziativa è a cura del circolo culturale Gino Severini di Cortona con il patrocinio del comune di Cortona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

  • Comunali 2020: liste, candidati, sezioni e voti: tutte le preferenze espresse

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento