CortonaNotizie

Pineta di Sant’Egidio, nuova vita

Lo spazio era stato messo a disposizione del comune di Cortona dalla proprietà, a titolo gratuito. Il comune ha provveduto a ripulirlo e riqualificarlo

Ѐ un bilancio positivo quello riguardante la presenza di turisti e visitatori nella pineta di Sant’Egidio, nella montagna cortonese. A due mesi e mezzo dalla sua inaugurazione, avvenuta il 4 luglio, dopo i lavori di ripristino e sistemazione, l’area, degradata da tempo e di fatto poco utilizzata, è tornata a essere un punto di ritrovo per tutti coloro che amano il contatto con l’aria aperta.  

Lo spazio era stato messo a disposizione del comune di Cortona dalla proprietà, a titolo gratuito. Il comune ha provveduto a ripulirlo e riqualificarlo. 

"Il nostro obiettivo - dichiara il sindaco Luciano Meoni - era di far tornare a vivere la montagna di Cortona mettendola a disposizione di tutti. Abbiamo la fortuna di avere a disposizione una risorsa naturale importante e dobbiamo farla diventare un valido sostegno per tutto il comprensorio. Le presenze di turisti e visitatori in questi due mesi e mezzo confermano la validità della nostra scelta. Desidero, inoltre, ringraziare tutti i cortonesi per il rispetto che hanno portato e stanno portando per la salvaguardia dell’intera area".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento