Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cortona

Il Pd Cortona: "L'avanzo di bilancio del Comune è patologico"

Il segretario Luca Bianchi: "Indica l’incapacità di un’amministrazione comunale di spendere soldi che precedentemente erano stati assegnati a servizi e funzioni. E i risultati, purtroppo, sono visibili a tutti"

Veduta da Cortona

Il segretario Pd di Cortona Luca Bianchi interviene a proposito dell'ultimo consiglio comunale di Cortona svoltosi lunedì 21 giugno che a suo dire avrebbe mostrato "per l’ennesima volta una dinamica alla quale siamo abituati: Luciano Meoni e la sua maggioranza, invece di rispondere alle interrogazioni legittimamente poste dall’opposizione, hanno preferito dispensare prediche su cosa significhi essere la minoranza e su come si debba svolgere questo ruolo".

Bianchi continua: "C’è qualcosa che non torna nell’esercizio democratico, quando la maggioranza pretende di indicare alla minoranza come comportarsi. Il ruolo che i consiglieri di minoranza svolgono – con impegno e competenza – è conferito dagli elettori che li hanno votati. Delle arroganze intimidatorie del sindaco e degli atteggiamenti fra il paternalistico e il folkloristico di alcuni esponenti della maggioranza - spicca fra questi il capogruppo di Forza Italia – ci saremmo un po’ stufati. Chiediamo che ci si confronti nel merito delle proposte e delle idee.

In quel consiglio, la maggioranza ha bocciato la nostra proposta per un Consiglio Comunale aperto, per ascoltare associazioni di categoria e rappresentanze di cittadini e lavoratori. In realtà, il sindaco ha affermato che in fondo il consiglio aperto si potrebbe pure fare, ma solo per comunicare quanto fatto dalla sua Giunta. Al netto del fatto che un simile consiglio durerebbe davvero pochi minuti, tale affermazione la dice lunga su come Meoni considera la pratica dell’ascolto: i cittadini che ascoltano il sindaco invece del contrario.

La palese inadeguatezza di questa maggioranza si evidenzia nell’eccessiva consistenza dell’avanzo di amministrazione. Il tentativo puerile di farlo passare come esempio di buona amministrazione cozza con dati di fatto: l’avanzo si produce in relazione alle previsioni di bilancio. Significa che non viene speso ciò che si era ipotizzato di spendere. Un avanzo si produce sempre, in quanto difficile far coincidere, in tutti i capitoli, previsioni e spese effettive. Ma quando assume certe dimensioni, non è più fisiologico, bensì patologico. Indica l’incapacità di un’amministrazione comunale di spendere soldi che precedentemente erano stati assegnati a servizi e funzioni. E i risultati, purtroppo, sono visibili a tutti. Tutto qui. Il resto sono chiacchiere e propaganda.

Sappiamo che un confronto fra forze politiche in consiglio comunale è possibile oltre che utile. Oggi, ciò che lo rende difficile è la continua e incessante volontà di comando assoluto del primo cittadino. Per questo il nostro appello va alle forze della maggioranza affinché siano in grado di ristabilire un confronto nel merito, non condizionato dalla volontà del sindaco di annullare ruoli e funzioni del Consiglio Comunale oltre l’autonomia e la legittimità dei gruppi che lo compongono".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Pd Cortona: "L'avanzo di bilancio del Comune è patologico"

ArezzoNotizie è in caricamento