Martedì, 22 Giugno 2021
Cortona

Ultimo dell'anno senza superalcolici: il divieto scatta alle 17.30. Multe per i trasgressori

A stabilirlo è il sindaco Luciano Meoni attraverso un'ordinanza ferrea che entrerà in vigore dal pomeriggio del 31 dicembre

Superalcolici e cocktail addio. A stabilirlo è il sindaco di Cortona, Luciano Meoni, che attraverso un'ordinanza ferrea detta le linee guida per i festeggiamenti del 31 dicembre in città. Il documento non lascia spazio alla libera interpretazione e indica con precisione la linea da seguire in quanto a somministrazione e consumo di alcolici durante la notte dei festeggiamenti.

"Dalle 17.30 del 31 dicembre 2019 alle 6 del 1° gennaio 2020 a Cortona all'interno della cinta muraria del centro storico è fatto divieto di vendita per asporto e somministrazione di bevante alcoliche con gradazione superiore a 21 gradi (cosiddetti superalcolici) e di qualsiasi bevanda a base di alcolici con gradazione superiore a 21 gradi (quali ad esempio cocktail) e di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro o lattine". Indicati anche i destinatari dell'ordinanza ovvero coloro che non potranno vendere in alcun modo tali prodotti. Si tratta di: "attività commerciali, artigianali, pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, altri punti di ristoro anche se autorizzati in forma temporanea, circoli privati e tutte le altre forme speciali di commercio che consentono la vendita di bevande in vetro o lattine". Inoltre sono previste delle specifiche anche per i consumatori: "a chiunque circoli nel centro storico di Cortona, è fatto divieto di portare al seguito o abbandonare recipienti e contenitori in vetro o lattina di qualsiasi genere, nonché il divieto di detenere e portare al seguito bevande alcoliche con gradazione superiore a 21 gradi".

Dunque niente alcol nelle strade e nelle piazze del centro mentre invece "è consentita la somministrazione al tavolo e il consumo sul posto di bevande alcoliche con gradazione non superiore a 21 gradi e di qualunque bevanda in bicchieri di vetro e lattine all'interno dei locali regolarmente autorizzati". 
E chi non rispetterà le prescrizioni? Multe, da 25 fino a 500 euro. Un giro di vite che non trova precedenti nella storia cortonese e che, come si evince dalla lettura dell'ordinanza sindacale, ha come obiettivo quello di tutelare "la fascia di età medio-giovane che merita una particolare attenzione in tema di prevenzione di uso di sostanze alcoliche e superalcoliche"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultimo dell'anno senza superalcolici: il divieto scatta alle 17.30. Multe per i trasgressori

ArezzoNotizie è in caricamento