menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"I privati devono tagliare alberi ed erbacce entro 20 metri dalla ferrovia". Multe fino a 500 euro

Resta in vigone fino alla fine dell'anno l'ordinanza del Comune di Cortona rivolta ai proprietari di terreni confinanti con la sede ferroviaria

Resta in vigone fino alla fine dell'anno l'ordinanza del Comune di Cortona rivolta ai proprietari di terreni confinanti con la sede ferroviaria, cui spetta il compito del taglio di rami e alberi che possano, in caso di caduta, "interferire con l’infrastruttura".

L'avviso è rivolto a tutti coloro che "a qualsiasi titolo siano possessori di terreni coltivati, tenuti a pascolo o incolti, adiacenti a linee ferroviarie, obbligo di tenere i terreni sgombri, fino a 20 metri dal confine ferroviario, da covoni di grano, erbacce secche e da qualsiasi altra materia combustibile. In particolare, per i possessori di terreni coltivati a cereali: sono tenuti anche a circoscrivere il fondo coltivato, appena mietuto, striscia di terreno solcato dall’aratro, larga almeno 5 metri, che dovrà essere costantemente tenuta priva di seccume vegetale".

I trasgressori saranno puniti con una sanzione da un minimo di 25 ad un massimo di 500 euro). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento