rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cortona Cortona

"Così parlò Bellavista". Marisa Laurito star sul palco del Signorelli, stagione al giro di boa

Una serata nel nome di Luciano De Crescenzo: sia Geppy Gleijeses, autore dell’adattamento teatrale del libro, sia Marisa Laurito, hanno avuto modo di ricordare affettuosamente il grande filosofo e scrittore

«Il teatro è il luogo più sicuro al mondo», parola di Marisa Laurito, ieri sera protagonista dello spettacolo con Geppy Gleijeses e Benedetto Casillo «Così parlò Bellavista». L’appello della famosa attrice è stato pienamente accolto dagli spettatori: ieri sera è stato un successo di pubblico con oltre 200 presenti. «È davvero confortante per tutto il settore della cultura vedere così tanta gente ad assistere alle serate - dichiara l’assessore Francesco Attesti - grazie all’Accademia degli Arditi e alla Fondazione Toscana Spettacolo siamo riusciti a proporre un programma all’altezza delle aspettative, c’è da constatare che la voglia di teatro sta battendo i timori suscitati dalla situazione sanitaria».

Una serata nel nome di Luciano De Crescenzo: sia Geppy Gleijeses, autore dell’adattamento teatrale del libro, sia Marisa Laurito, hanno avuto modo di ricordare affettuosamente il grande filosofo e scrittore.

«Il bilancio di metà stagione è piuttosto lusinghiero - dichiara Mario Aimi, presidente dell’Accademia degli Arditi - abbiamo affrontato con coraggio questa stagione con numerose avversità dettate dalla pandemia, noi ci auguriamo che tutto questo possa proseguire, abbiamo ancora delle serate interessanti, a partire dalla danza, fino alla conclusione della stagione quando recupereremo lo spettacolo «Zio Vanja» che purtroppo l’anno scorso venne rinviato».

Prossimo appuntamento è per l’8 e il 9 di febbraio con «Pigiama per sei», con Laura Curino, Antonio Cornacchione, Rita Pelusio e Max Pisu. Si prosegue martedì 22 febbraio con «Romeo e Giulietta, l’amore è saltimbanco» soggetto originale e regia Marco Zoppello con Anna De Franceschi, Michele Mori e Marco Zoppello. Mercoledì 2 marzo Enrica Zampetti, Alessandro Waldergan, Mihaela Stoica e Gianni Poliziani saranno i protagonisti di «Il dio del massacro» di Yasmina Reza con regia Manfredi Rutelli. Mercoledì 9 marzo appuntamento con «Felliniana» un omaggio al grande regista: coreografia, regia, scene e luci di Monica Casadei. Infine, martedì 5 aprile, «Zio Vanja» di Anton Cechov, adattamento e regia Roberto Valerio, con Federica Bern, Pietro Bontempo, Giuseppe Cederna, Ruggero Dondi, Vanessa Gravina, Massimo Grigò ed Elisabetta Piccolomini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Così parlò Bellavista". Marisa Laurito star sul palco del Signorelli, stagione al giro di boa

ArezzoNotizie è in caricamento